mercoledì 12 dicembre 2018
  • 0
il Timone N. 179 di Dicembre 2018
Caro Gesù ti scrivo…

Una volta scritta si metteva sotto al piatto del papà, che alla fine del pranzo di Natale si fingeva sorpreso e la leggeva davanti a tutti. La tradizionale lettera a Gesù Bambino era attesa dai piccoli che sapevano di poter spuntare una mancia o il regalo tanto desiderato posto ai piedi del Presepe.

Era anche una sorta di esame di coscienza in cui si faceva una lista sommaria delle marachelle compiute e ci si impegnava a migliorare la situazione. Ma soprattutto si mettevano nero su bianco i desideri e le speranze per se e per gli altri. Quasi sempre uscivano testi un po’ scontati e molto zuccherosi, ma in qualche modo la tradizione delle lettera al Bambinello era sempre meglio dei messaggini a Babbo Natale. Se non altro perché rimaneva chiaro chi era il festeggiato e chi il datore dei doni.

Il Timone ha ripreso la tradizione chiedendo ad alcuni amici di scrivere la loro letterina, invitandoli a concentrarsi su ciò che sta loro a cuore e per cui vorrebbero vedere realizzati alcuni desideri. Non sono proprio bambini quelli che hanno preso carta e penna, ma le loro lettere sono tutte da leggere.

Monsignor Abou Khazen scrive perché i cristiani non spariscano dalla Siria; padre Aldo Trento chiede che non dimentichiamo mai che saremo giudicati sulla carità; Silvana De Mari chiede a Gesù che non ci porti nulla, ma che torni; Costanza Miriano scrive che le donne sappiano guardare prima di tutto a Lui; Mario Giordano vorrebbe giornalisti onesti e coraggiosi; Ettore Gotti Tedeschi chiede che l’Europa Lo riconosca ancora; Massimo Gandolfini vorrebbe che non venisse mai a mancare un argine ai misfatti contro la vita e la famiglia…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Dicembre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: