domenica 15 dicembre 2019
  • 0
il Timone N. 190 di Dicembre 2019
Chi cercate? Sono qui

In Occidente prevale un concetto confuso e multiforme della divinità come in un babelico cocktail. Anche per molti cristiani Gesù è stato solo un uomo straordinario. Nel dossier del Timone di dicembre Giuliano Guzzo ci porta a conoscere numeri e cronache da babele.

«Chi dice la gente che io sia?» (Mc 8,27). È questa la domanda posta ai dodici da Gesù in modo che la ricerca di Dio di tutta l’umanità confluisce anche nel cuore degli apostoli.  Ma non bisogna idealizzare troppo il percorso del senso religioso dell’uomo: esso non ha saputo mantenersi aperto all’attesa di essere riempito da un Altro; l’attesa, scrive Luisella Scrosati, è stata per lo più mortificata dalla precipitazione di dare un volto a quel Volto, rendendosi così ciechi al vero Volto di Dio. È questo il senso profondo dell’idolatria.

Eppure nella pienezza dei tempi, è accaduto l’incredibile: Dio stesso non solo si è mostrato, ma si è fatto carne. Perchè Gesù di Nazareth è Dio, come mostra la Rivelazione e come anche la ragione può attestare. È Dio e uomo, un solo Cristo. Dentro i misteri della divinità di Gesù ci conducono Claudio Crescimanno e Mauro Gagliardi..

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Dicembre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: