giovedì 21 marzo 2019
  • 0
   
il Timone N. 180 di Gennaio 2019
Una chiesa martire e di confine

«Siamo la Chiesa», ha detto Shevchuc al Timone, «che conserva in sé la memoria ecclesiale della Chiesa indivisa del primo millennio. Custodendo, nella nostra identità ecclesiale, l’essere pienamente una Chiesa orientale in comunione con il successore di Pietro, abbiamo la missione e il dovere di testimoniare l’unità della Chiesa, di essere mediatori tra l’Oriente e Occidente, e di aiutare l’Occidente e l’Oriente a respirare “a pieni polmoni”. Ecco perché in un certo senso siamo l’appello che non lascia tranquillo né l’Occidente, né l’Oriente. Sono inoltre convinto che il dialogo con la nostra Chiesa sarà di grande aiuto ai cristiani di oggi nel capire l’importanza dell’unità della Chiesa di Cristo»…

Stefano Caprio affronta la questione della neo proclamata chiesa ortodossa autocefala Ucraina che ha causato un braccio di ferro fra Costantinopoli e Mosca all’interno del mondo ortodosso. Gianandrea Gaiani, invece, fa il punto sulla situazione geopolitoca e militare nella zona ucraina…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Gennaio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: