domenica 21 aprile 2019
  • 0
il Timone N. 183 di Aprile 2019
Dall’archivio segreto vaticano i veri segreti de La Salette

Tutto inizia in un piccolo villaggio nel sud-est della Francia: La Salette. Qui una Bella Signora è apparsa nel 1846 ai due pastorelli consegnando un Messaggio destinato non solo alla Francia, ma al mondo. Ai due veggenti, la Bella Signora consegna anche un segreto ciascuno, i segreti de La Salette.

Quanto accaduto durante questa apparizione (riconosciuta ufficialmente dal vescovo di Grenoble, mons. Philibert de Bruillard, il 19 luglio 1851) ancora oggi non è del tutto chiarito. Nel senso che la Chiesa ufficialmente ha riconosciuto l’apparizione e il relativo messaggio che parla di conversione e preghiera. Ma non ha dato nessun riconoscimento ufficiale ai cosiddetti segreti. Segreti che nel tempo sono stati riscritti più volte (Mélanie lo riscriverà nel corso della sua vita ben cinque volte, mentre Maximin solo due volte) e sono stati sempre più difficili da comprendere.

È una precisa “operazione verità” quella che ci ha permesso di ritrovare (grazie all’aiuto del mariologo padre Gian Matteo Roggio, provinciale dei Missionari de La Salette) presso l’Archivio della Congregazione per la Dottrina della Fede i due testi originali (che dovevano restare segreti) conservati in Vaticano…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Aprile.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: