venerdì 16 novembre 2018
  • 0
il Timone N. 175 di Luglio 2018
Gesù non va in ferie

MAMMA CRISTIANA IN TRASFERTA MARE (di Costanza Miriano)

«L’importante è cambiare il nome: non vacanze, ma purgatorio» – mi disse un caro amico sacerdote una volta che aveva avuto la sventura di chiamarmi mentre risalivo dalla spiaggia con due gemelle di un anno che piangevano – una per la fame, l’altra per il sonno, entrambe per Erminia la rana di plastica – un cinquenne che si lamentava della sabbia nelle ciabatte, un ottenne che aveva deciso di arrivare a casa calciando il pallone senza mai toccarlo con le mani a costo di infilarsi dentro un parabrezza, nonché un marito stranamente innervosito perché la casa che io avevo scovato, alla modica cifra di uno stipendio a settimana, era di venti metri venti, con i letti a tre piani, ma in compenso una meravigliosa vista sui tir che sfrecciavano sulla litoranea…

IO CHE RESTO TRA I FOSSI E IL GRANTURCO (di Mirko Volpi)

Non vedo come non si possa desiderare con tutte le proprie (residue, prosciugate) forze di trascorrere in un anonimo paesino piantato nel mezzo della ridente campagna lombarda, in quel perfettamente esemplare ritaglio di pianura che è l’Oceano Padano, di trascorrere insomma in questo timido Eden quelle che comunemente vengono definite vacanze estive, ma che io preferisco chiamare «periodo di transizione particolarmente caldo da una fase lavorativa all’altra». Eppure, incredibile a dirsi, qualcuno che non sembra proprio desiderarlo con l’ardore e il trasporto che la prospettiva richiederebbe, c’è, e temo d’averla sposata qualche anno fa. E, penso, per le stesse ottime ragioni per le quali di fronte alla necessità, per me, di ritirarmi quest’estate nella natìa frazione agricola per potermi dedicare quietamente a un lavoro da finire assolutamente entro la ripresa, lei, d’altri distanti e solari natali, ha sùbito capito e non ha opposto resistenze, ma ha soltanto avanzato due coniugalmente comprensibilissime richieste: poco burro nelle pietanze e traduzione istantanea quando parlano in dialetto…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Luglio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: