domenica 19 agosto 2018
  • 0
il Timone N. 174 di Giugno 2018
L’opera di dom Gérard

Solidità e anzi crescita vocazionale, amore per la liturgia nel suo splendore e nella sua storia bimillenaria, fedeltà al magistero della Chiesa, spirito contemplativo e impegno in difesa della vita e della famiglia: per tutte queste cose il cattolicesimo francese dell’anno Domini 2018 è debitore non poco nei confronti di Gérard Calvet (1927-2008), fondatore e primo abate del monastero benedettino di Le Barroux, in Provenza, figura carismatica anche nel risvegliare la sensibilità pro vita in Francia e tra l’altro diretto ispiratore del primo pellegrinaggio Parigi-Chartres.

Nato a Bordeaux in una famiglia di agiati vignaioli, Gérard dopo il servizio militare entrò a 23 anni nel monastero benedettino di Madiran, la cui comunità si trasferì poco dopo nel monastero di Notre-Dame di Tournay. Dopo un’esperienza in Brasile, per prendere parte a una nuova fondazione benedettina, nel 1968 fece ritorno in Francia, incontrando difficoltà ad accettare le innovazioni introdotte nella liturgia e nella disciplina ecclesiastica. Chiese di allontanarsi da Tournay per un certo tempo…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Giugno.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: