sabato 04 aprile 2020
  • 0
il Timone N. 193 di Marzo 2020
Non giochiamo con i bambini

L’arcivescovo di Parigi Michel Aupetit, intervenuto diverse volte contro la legge, ha scritto: «Nel momento dell’esame da parte del Senato del progetto di legge bioetica, è urgente una presa di coscienza»; siamo infatti prossimi ad una «deriva mercantile dei paesi ricchi che si stanno prendendo il lusso d’organizzare un commercio eugenetico». Condivide questa posizione?

Feillet: «Senza dubbio. Nella nostra società consumistica, dove dev’essere soddisfatto il desiderio di ciascuno e dove la frustrazione è insopportabile, tutto viene fatto per rispondere ai desideri. Di fatto la deriva mercantile è già qui! Quante Procreazioni Medicalmente Assistite (PMA) per ragioni non mediche e quante Gestazioni Per Altri (GPA) in ragione di un’evidente impossibilità fisiologica vengono già realizzate nel mondo. Dove c’è una domanda, lì c’è mercato e delle persone per sfruttarlo».

Ginoux: «Sono completamente d’accordo con monsignor Aupetit quando insiste sulle derive pericolose di queste nuove estensioni della legge di bioetica. Essa avalla sempre di più l’attuale posizione della società: il liberalismo in relazione alla vita umana. Questa attitudine liberale richiede peraltro di agire liberamente nell’ambito della procreazione o del fine vita. Il ricorso alla legge intende essere decolpevolizzante di fronte alla coscienza; in questo senso, non può essere rimproverato quanto viene riconosciuto legalmente. La legge civile si  pronuncia in un ambito che non è il suo e fa credere ai cittadini che le loro voglie siano legittime. In questa prospettiva diventa logico trasformare il figlio in un «oggetto» desiderato, anche quando la natura (sterilità) o la nostra volontà (unione omosessuale) non ci permettono di averlo. Ora, la legge non deve giustificare il desiderio di Tizio o di Caio o di un certo gruppo di persone…»…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: