giovedì 25 aprile 2019
  • 0
NEWS 29 gennaio 2016    
Austria, «Allah» sfratta «Dio» in una canzone popolare. La maestra non vuole turbare gli islamici

di Claudio Cartaldo

 

Niente più “Dio”, infastidisce gli islamici. È successo a Wels, una città austriaca.

L’insegnante di una scuola, che vede una altissima presenza musulmana, ha modificato una canzone popolare cristiana, rendendola “islamica”. Ha sfrattato “Dio”, sostituendolo con “Allah”.

Una madre è rimasta sotto choc quando ha visto tornare la sua bambina con il sonetto che intonava ad Allah invece che al Dio cristiano. Non ci voleva credere. Così è andata a chiedere spiegazione alla dirigenza scolastica.

L’insegnante ha spiegato che la versione “alternativa” della canzone è stata realizzata solo per i bambini musulmani. Visto che la sua classe è in prevalenza di fede islamica. Ma questo non ha fermato le proteste dei cittadini. La canzone che s’intotla “L’amore di Dio è così meraviglioso” è estremamente popolare tra i bambini cristiani austriaci. Ma la maestra, per avvalorare il politicamente corretto, ha deciso di modificarla. Solo che la canzone “islamica” è finita anche nelle mani di alcuni bambini cristiani. “L’insegnante ha distribuito testi diversi per musulmani e bambini cristiani – ha detto l’ispettore scolastico Karin Lang – In questo caso uno dei bambini devono essere stati accidentalmente dato la copia sbagliata “.

Ma la decisione fatta rimane. E sembra assurda. Non si capisce, infatti, il motivo di modificare le nostre tradizioni per “far contenti” i fedeli musulmani.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: