sabato 24 febbraio 2018
  • 0
NEWS 7 agosto 2017    
Dodici minuti di soffocamento. Cosa hanno ucciso il piccolo guerriero Charlie Gard

da Il Populista

 

Il piccolo Charlie Gard "se n'è andato in 12 minuti". A raccontare gli ultimi momenti di vita del figlio, affetto da una rara malattia incurabile, è stata la mamma, Connie Yates. Una drammatica testimonianza raccolta domenica dal Daily Mail.

"Charlie ha aperto gli occhi e ci ha guardato per l'ultima volta e poi li ha chiusi e se n'è andato. Ci avevano detto che che sarebbe morto 5 o 6 minuti dopo aver staccato le macchine, ma il suo cuore ha smesso di battere dopo 12 minuti". I genitori, subito dopo la morte avvenuta in un hospice, l'hanno portato a casa.

"Una volta arrivati è stato bellissimo sedersi e vederlo, lì, disteso come un bambino qualunque" ha aggiunto la donna. "Non più circondato dai macchinari e nulla che oscurasse il suo bellissimo faccino. Vedere il nostro Charlie, a casa, dormire nella sua culla, proprio dove doveva essere".

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: