mercoledì 20 febbraio 2019
  • 0
NEWS 24 febbraio 2015    
Hollywood, buone nuove.
I film più graditi al pubblico sono quelli a carattere cristiano o biblico
Ciak, si gira! Ma è davvero una piacevole sorpresa scoprire come le pellicole più gradite dal pubblico – e quelle che sbancano i botteghini – siano proprio quelle di alto contenuto morale, a tema biblico o comunque religioso in genere. E’ quanto emerge dal rapporto appositamente stilato dalla Commissione sui film e sui programmi televisivi cristiani degli Stati Uniti, Commissione che pubblica la rivista Movieguide. Suo compito è quello di esaminare ogni anno centinaia e centinaia di produzioni di Hollywood, per verificarne da una parte l’idoneità rispetto alla famiglia e dall’altra i riscontri in termini di spettatori.

Come ha dichiarato il presidente della Commissione, Ted Baehr, presente lo scorso 6 febbraio a Los Angeles alla cerimonia di consegna dei premi “Movieguide”, il 90% dei primi 10 film di maggior successo dello scorso anno si è distinto proprio per il «contenuto fortemente cristiano e morale». Negli Stati Uniti hanno reso mediamente 66,8 milioni di dollari (59 milioni di euro), a differenza delle pellicole di contenuto spiccatamente non cristiano, che hanno riscosso solo 20,1 milioni di dollari (17,8 milioni di euro). Ampiamente distaccate le produzioni di contenuto esplicitamente ateo o laicistico con 2 milioni di dollari (1,8 milioni di euro). Insomma, a spuntarla sono stati proprio i film senza parolacce, oscenità, scene di sesso o di droga. «Ciò dovrebbe far riflettere Hollywood», ha dichiarato Baehr.

Alla cerimonia degli “Oscar cristiani” è stato premiato il film «Heaven is for real» come miglior film per la famiglia. Miglior film per un pubblico adulto è stato invece proclamato «Unbroken», per la regia di Angelina Jolie. Il premio «Epifania» da centomila dollari (88.000 euro) è stato assegnato al film «God’s Not Dead». Alla serata di gala svoltasi lo scorso 8 gennaio è stato ricordato in modo particolare Andraé Crouch, cantante e compositore statunitense, morto all’età di 72 anni. È ritenuto il «padre del gospel moderno» ed è stato anche uno degli artisti di maggior successo nel mondo del Pop. Inoltre ha arrangiato le colonne sonore di molti film. Dalle sue melodie cristiane sono divenuti popolari nell’area in lingua tedesca soprattutto «Jesus is the answer» così come «Soon and very soon».

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: