domenica 31 maggio 2020
  • 0
NEWS 29 agosto 2016    
I musulmani tornano ancora nelle nostre chiese. Con le bombe dell’ISIS. Accade a Sumatra

di Luca di Marzo

 

Ha piazzato una bomba mentre si celebrava una funzione religiosa, finendo per ferire se stesso e altri tre fedeli, ma senza riuscire a portare a termine la strage che aveva in mente.

È successo in Indonesia, dove un uomo è entrato con un ordigno in una chiesa a nord di Sumatra.

Padre Albert Pandiangan stava celebrando la messa quando l'assalitore, seduto tra i fedeli, è stato sorpreso dall'esplosione dell'ordigno, che si trovava ancora nello zaino dove lo aveva occultato.

"C'è stata una piccola esplosione come se si trattasse di fuochi d'artificio e poi l'uomo ha atirato fuori un coltello", ha raccontato un testimone alla stampa. L'attentatore a quel punto, ferito lievemente, ha raggiunto il sacerdote e si è avventato su di lui, ferendolo con una coltellata.

All'arrivo delle forze dell'ordine, che hanno evacuato l'area e bloccato l'aggressione, nello zaino è stato trovato del materiale con il logo del sedicente Stato islamico. "La polizia - ha detto la portavoce Rina Sari Ginting - sta interrogando il colpevole e cercherà nella sua casa per accertare l'eventuale presenza di materiale per fabbricare bombe".

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: