martedì 15 ottobre 2019
  • 0
NEWS 26 giugno 2014    
Il cardinale Tagle ai suoi preti: basta col dire a fine Messa «buona giornata» o «buona serata»

Nella sua omelia per la Messa solenne del Corpus Domini nella chiesa di Santa Cruz (Parrocchia di Nostra Signora del Pilar) a Manila, domenica scorsa, il cardinale filippino Luis Antonio G. Tagle ha richiamato quei sacerdoti che salutano i fedeli alla fine della Messa con «buona giornata», «buon pomeriggio», o «buona serata», sottolineando che il gesto, anche se espresso con la più pura delle intenzioni, è superfluo.

«Con tutto il rispetto, miei cari confratelli, non vedo la necessità di dire buona giornata o cose simili quando basta la presenza reale di Dio nella santa Eucaristia», ha detto il cardinale al clero presente alla celebrazione. «Non è l'espressione "Il Signore sia con voi" più che sufficiente?»

Tagle ha fatto presente che chiunque può augurare a un altro una buon giornata, ma «Il Signore sia con voi» si sente solo durante la Messa ed è per questo che va rimarcato, mentre alcuni preti sembrano dare più importanza al saluto finale mondano rispetto a quello liturgico. Un abitudine che il presule ha chiesto di eliminare.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: