martedì 21 maggio 2019
  • 0
NEWS 30 ottobre 2014    
L’ONU non è capace di fermare i genocidi. Lo dice mons. Auza, l’osservatore permamente vaticano
L'arcivescovo Bernardito Auza, osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, ha detto: «È il momento delle decisioni coraggiose dopo le lezioni ricevute dalla nostra incapacità  di fermare recenti orrori del genocidio e in questo momento di plateali, massicce violazioni dei diritti umani fondamentali e del diritto umanitario internazionale».

Parole sante. A cui viene subito da aggiungere: ma allora a che serve l’ONU? Che ci sta a fare il costosissimo ONU, il laicissimo ONU, quell’ONU che spesso e volentieri, direttamente o attraverso le sue mille agenzie, impone a governi, Chiese e popoli diktat immorali e violazioni palesi dei “princìpi non negoziabili”?

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: