mercoledì 26 febbraio 2020
  • 0
NEWS 11 agosto 2019    di Redazione
Mogli cattoliche tradizionali arriva una lettera di una futura moglie

Tra le testimonianze giunte in redazione per le Mogli cattoliche tradizionali cercasi, modello 2019“ arriva la lettera di un futura moglie. Oltre al ferro da stiro c’è di più… E tu cosa intendi per “moglie cattolica tradizionale”? Scrivi a redazionetimone@gmail.com  (no perditempo, massimo 3.000 battute spazi compresi).

Ho visto la vostra discussione su “Moglie cattolica tradizionale cercasi, modello 2019” e l’ho trovata interessantissima e molto utile!

Ad agosto 2020, dopo tanti disastri affettivi e molta singletudine, sposerò l’uomo che, sono sicura, Dio ha scelto per me (ammetto, la vedova della parabola è il mio modello: Ho stalkerizzato tutto il Paradiso!).

Non so ancora come sarà veramente, posso solo dire che…noi siamo partiti dal fondo. Prima di decidere di sposarci abbiamo frequentato il CPM, con un sacerdote e delle coppie guida fantastiche, che ci hanno davvero aiutato a maturare la nostra decisione.

A capire che “sempre” è possibile solo “con la Grazia di Cristo”.

Che lo sposo va accolto sempre. Anche quando lascia i calzini sporchi sul divano e, più che accoglierlo glieli serviresti per cena (e non c’è garanzia che non capiti!).

Ma soprattutto, che bisogna affidarsi, affidarsi sempre. Alla Mamma, che ci ama infinitamente, a Gesù, allo Spirito Santo. E che, quando senti… le batterie scariche ed il lato “Marta” che viene fuori (e niente, noi donne abbiamo la “martitudine” nel dna, e niente ci stressa di più, secondo me, e ci viene più naturale al contempo), possiamo solo fermarci, pregare e… perché no? chiedere aiuto, oltre che a Dio, al nostro sposo. Perché noi siamo lì per camminare assieme. Per tirarci i piatti (si spera non quelli del servizio buono…), ma per pulire poi assieme. Per cadere e rialzarci. Ma sempre assieme.

Perché non ci sia più un “io”, magari detto con ira, ma un “noi”.

E, credetemi, a 44 anni ed una vita da single, con un lavoro full-time e tanti impegni pro-life, non è e non sarà facilissimo.

Ma ho tanti esempi belli davanti a me… i miei genitori, Raffaella e Carlo, Giuse e Marco, Roberto e Renata…e tanti, tanti altri.

Per ora, Vi ringrazio infinitamente, non vedo l’ora di leggere altri contributi di spose e… vi saprò dire come sarà, vivere da sposa cattolica nella società di oggi.

Perché non sia una dicitura vuota, ma una scelta di vita. Tutti i giorni della mia vita. Con coerenza ed amore. Perché sarà l’amore che ci avvicinerà a Dio.

Grazie ancora,

Anna Bosi


Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: