giovedì 23 maggio 2019
  • 0
NEWS 13 luglio 2015    
Per essere sicuri che muoia comunque, gl’islamisti mettono pure una taglia sulla povera Asia Bibi

di Marco Tosatti

Sulla testa di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte nel 2009 da un tribunale pakistano con l’accusa di blasfemia, e in attesa che la Corte Suprema giudichi del suo caso, sarebbe stato posta una taglia di sessanta sterline da parte di fondamentalisti islamici.  

Lo ha dichiarato Ashiq Masih, di 54 anni, marito di Asia Bibi. Ashiq sostiene che Asia è stata accusata e condannata in base a prove false. E il marito afferma che anche se la Corte Suprema dovesse dichiararla innocente, i fondamentalisti islamici la ucciderebbero di sicuro. La famiglia di Asia Bibi era stata oggetto di pressioni e attacchi prima che un gruppo di vicini si rivolgesse a un iman accusandola di blasfemia.  

La notizia è stata data dal quotidiano Express. 

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: