venerdì 03 luglio 2020
  • 0
NEWS 22 marzo 2017    
Un popolo che sente di avere un destino cerca di far nascere bambini. La Polonia ci prova e ci riesce

da Corrispondenza Romana

 

I risultati non mancano per chi promuova realmente la vita. Lo dimostra la forte crescita conseguita nel numero dei bambini nati dalla Polonia, al punto da poter parlare addirittura di un vero e proprio “baby-boom”. E questo grazie ad un provvedimento concreto ed evidentemente anche apprezzato ovvero l’erogazione di un assegno mensile da 500 zloty, pari a 115 euro, che viene riconosciuto dal governo (nella foto, il primo ministro Beata Szydloalle famiglie, a partire dal secondo figlio in poi.

Una misura criticata come “populista” dalle opposizioni di Sinistra, ma i dati parlano da soli: a gennaio, nove mesi dopo l’entrata in vigore del provvedimento, sono nati 2.300 bambini, il 10% in più rispetto allo stesso periodo del 2016, secondo i dati ufficiali.

Se il trend dovesse mantenersi tale e la crescita restasse costante, quest’anno la Polonia potrebbe contare (e sperare) di avere 400 mila nuovi nati, la cifra più alta raggiunta dal 2010. Tali cifre includono solo i fiocchi azzurri e rosa negli ospedali pubblici; se si aggiungono anche quelli delle cliniche private, è evidente come l’incremento sia davvero considerevole (M.F.).

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: