venerdì 19 aprile 2019
  • 0

News

Potenza del carisma francescano 800 anni dopo: cadono i rami secchi e ne spuntano sempre nuovi

31-07-2015

«Boom di confessioni in convento. Carpi: San Martino Secchia, i frati nuovo punto di riferimento». Questo il titolo di un articolo apparso giorni fa sulla Gazzetta di Modena, in cui si leggeva: «Sarà la crisi economica, sarà forse un rinnovato bisogno di spiritualità, fatto sta che non si può fare a meno di registrare in città il fenomeno dei frati Fratelli Minori di San Francesco. Le richieste di confessioni sono aumentate e le messe registrano sempre più spesso il tutto esaurito. Tutto questo nonostante il convento non sia proprio dietro l'angolo ma a 15 km da Carpi, cioè a San Martino Secchia. «In tanti - spiega frate Simone - ci vengono a trovare e non solo da Cortile ma anche da Carpi, Modena e da altri Comuni delle province vicine. Il rapporto che abbiamo con la popolazione è molto bello»…».Segnaliamo questa curiosità, questa piccola notizia fra le pieghe dell'informazione di provincia, perchè i frati di cui si parla sono una nuova fondazione, i Fratelli di San Francesco. Ancora piccola, ma in crescita. Sul suo sito ufficiale si presenta così: «Il lungo periodo di sviluppo germinale dell'Istituto Fratelli di San Francesco è iniziato, nei primi anni settanta, all'interno della Provincia Lombarda dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini; attraverso la sperimentazione di uno stile di vita comunitaria improntato al modello della fraternità evangelica francescana… dal punto di vista giuridico, l'Istituto è una Comunità religiosa eretta come Pia Unione con decreto in data 21 giugno 1983, in Diocesi di Verona, dal vescovo pro tempore Mons. Giuseppe Amari… la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica ha dato il consenso per erigere la Pia Unione Fratelli di San Francesco in Istituto di Diritto Diocesano, con sede principale in Diocesi di Verona, presso la Casa Madre di Nogarole Rocca...». «…Il Fondatore, in riferimento alla Regola e Forma di Vita, resta assolutamente San Francesco d'Assisi. In riferimento invece alla specifica identità carismatica dei Fratelli di San Francesco, l'intuizione originaria è attribuita a Fra Alvaro Maria da Casalpusterlengo…».Potenza stupefacente del carisma del santo di Assisi. Sono passati 800 anni, ma l'albero francescano, mentre perde i rami secchi, continua a crescere e a produrne di nuovi. E se anche ne tagli uno, puoi stare certo che prima o poi ne spunterà un altro…

Anche i protestanti fanno «mea culpa». Per quando distrussero con furia cieca le icone di Maria e dei santi

31-07-2015

La comunità protestante tedesca ha rivolto le proprie scuse per la vasta distruzione di immagini religiose attuata durante il periodo della Riforma. In una dichiarazione della Evangelischen Kirche in Deutschland (Ekd), diffusa dal settimanale cattolico «The Tablet», i responsabili religiosi hanno sottolineato che la comunità protestante condanna con fermezza quella pratica distruttiva. «Le immagini — ha sottolineato il vescovo Petra Bosse-Huber, durante una riunione della delegazione dell'Ekd e del patriarcato ecumenico di Costantinopoli, svoltasi nei giorni scorsi ad Amburgo — sono da molto tempo diventate espressione di pietà protestante».I responsabili religiosi si sono incontrati ad Amburgo per discutere ed approfondire il significato dell'immagine dal punto di vista ortodosso e protestante. Ai partecipanti, il patriarca ecumenico Bartolomeo e il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente della Evangelischen Kirche in Deutschland, hanno inviato i propri saluti, benedicendo l'incontro.La distruzione delle immagini — è stato sottolineato durante i lavori — era più comune nel periodo immediatamente successivo alla Riforma. Nella prima metà del XVI secolo, le statue della Vergine e dei santi, così come le vetrate raffiguranti immagini sacre, eventi miracolosi e soprannaturali furono rimosse dalle chiese e dalle cappelle cattoliche, e molto spesso distrutte.In particolare, la Svizzera, i Paesi Bassi, l'Inghilterra e la Germania meridionale subirono gli effetti maggiori di questa pratica distruttiva. In Germania, a Ulm, nel 1531, durante la cosiddetta «Götzentag», «la giornata del falso idolo», i sostenitori della Riforma, convinti che i manufatti religiosi fossero simboli di idolatria superstiziosa, rimossero con violenza sessanta altari e i due organi della cattedrale. Ginevra, poi, ha assistito a una delle più devastanti ondate di distruzione di immagini religiose e di oggetti sacri, ispirate da un gruppo di influenti teologi protestanti.

Il dossier della Caritas italiana: «I cristiani sono i più perseguitati: 100 milioni vittime di violenze»

31-07-2015

Pubblicato il Dossier Caritas: «In Corea del Nord tra 50 e 70mila in campi di detenzione». In meno di un anno uccisi 4.344. Il paese più ostile contro gruppi religiosi è la Siria

Cattolica (la chiamano «la chierichetta»), il ministro Boschi snobba la Chiesa dicendo sa alle «nozze» gay

31-07-2015

Vengo dall'esperienza delle Giornate mondiali della gioventù, sono cattolica, ma sulle unioni civili ho una posizione diversa rispetto a quella ufficiale della Chiesa. Io sarei favorevole al matrimonio.

Nella notte del mondo risuonerà  il nostro «credo». Con la potente dolcezza del gregoriano

30-07-2015

CREDO IN UNUM DEUM, Schola Gregoriana Mediolanensis, direttore Giovanni Vianini, organista Gian Nicola Vessia, Milano.

Cattolici in Cile: dal 70% nel 2006 al 59% oggi. La Chiesa sta perdendo l’America Latina, nel silenzio

30-07-2015

BioBioChile ha pubblicato nei giorni scorsi i dati più recenti relativi all'appartenenza religiosa dei cittadini del Paese. Sono i più recenti perchè a causa di problemi nell'esecuzione del censimento del 2012, non esistono al momento dati ufficiali freschi. Ma nel 2014 è stata realizzata dalla U.Catòlica e Adimark un'Inchiesta Nazionale Bicentenario. Secondo lo studio fino all'anno passato si dichiaravano cattolici il 59 per cento dei cittadini del Paese. Questa cifra rappresenta una caduta di undici punti percentuali rispetto al 2006, quando era il 70 per cento a definirsi cattolico. Le Chiese evangeliche hanno guadagnato nel frattempo, ma la variazione, anche se positiva, non appare di grande entità: dal 14 per cento al 16 per cento del 2014. Appare invece esplosiva la crescita degli atei e degli agnostici. Nel 2006 il 12 per cento dei cileni si dichiaravano tali, cioè affermavano di non avere alcuna appartenenza religiosa. Nel 2014 sono diventati il 22 per cento. Le altre religioni non vanno oltre il 3 per cento.

Il patriarca caldeo di Baghdad chiede «un intervento internazionale per sconfiggere l’ISIS»

30-07-2015

Per Louis Raphael I Sako i cristiani iracheni sentono la vicinanza di Papa Francesco, «ma aspettano una sua visita pastorale».

«Finchè una qualsiasi cosa mi trattenga non potrà liberamente volare a te, Signore»

29-07-2015

«O Signore, davvero mi occorre una grazia sempre più grande, se debbo giungere là dove nessuno nè alcuna cosa creata mi potrà essere di impaccio; infatti, finchè una qualsiasi cosa mi trattenga, non potrò liberamente volare a te. E liberamente volare a te, era appunto, l'ardente desiderio di colui che esclamava: 'Chi mi darà ali come di colomba, e volerò, e avrò pace?' (Sal 54,7)».

Tomas Halik: se il sacerdote più in vista della Repubblica Ceca a forza di dialogare finisce al gay pride

29-07-2015

Tomas Halik, 67 anni, è forse il sacerdote oggi più in vista della Chiesa cattolica della Repubblica Ceca. Saggista, conferenziere, vincitore nel 2014 del Premio Templeton «per il progresso della religione», la sua produzione ruota attorno alla necessità per il cattolicesimo di «aprirsi al mondo» e di lasciarsi purificare dalla dura ma benefica marea della secolarizzazione. Molto stimato anche in precisi ambienti vaticani, lo scorso marzo è stato uno dei relatori al convegno «Rinnovare la Chiesa in età secolare», che si è tenuto alla Pontificia Università Gregoriana sotto l'egida del Pontificio Consiglio per la Cultura.E' di ieri la notizia che l'arcivescovo di Praga, il cardinale Dominik Duka, ha criticato pubblicamente il sacerdote mediatico per la sua intenzione di prendere parte agli eventi collegati al gay pride in programma il mese prossimo nella capitale. Halik è atteso a un dibattito sulla discriminazione dei gay nella Chiesa e alla proiezione di un documentario su un sacerdote omosessuale polacco.

«…Ma qualche bambino vivo va nell’immondizia», L’orrore dell’aborto a nascita parziale

29-07-2015

Il raccapricciante racconto di un ex addetto ai lavori

Buone nuove dal Pakistan. In carcere alcuni degli assassini di Salman Taseer, islamico amico dei cristiani

29-07-2015

Seconda buona notizia dal Pakistan in pochi giorni. Prima lo spiraglio inaspettatmente apertosi per Asia Bibi, reclusa in carcere con una ingiusta condnna per blasfemia, adesso la condanna di alcuni degli accusati per l'omicidio di Salman Taseer, il governatore musulmano del Punjab avvattuto per avere difesa la libertà religiosa anche dei cristiani

Relativismo terminale: per una corte degli Usa una statua di Satana e dei 10 comandamenti pari sono

28-07-2015

Davanti al Parlamento dell'Oklahoma sta meglio una statua dei Dieci comandamenti, a raffigurare le radici giudaico-cristiane dello Stato americano, o una di Satana che circuisce due bambini? La Corte suprema dell'Oklahoma non è stata in grado di giudicare quale delle due fosse più appropriata e così ha deciso che nessuna delle due può stazionare sul suolo pubblico.PARTITA PERSA. Peccato che una ci sia già dal 2012, quella dei Dieci comandamenti. Ecco perchè i giudici supremi hanno ordinato al governo di rimuoverla, visto che la proprietà di Stato non può essere usata ad uso e consumo di una religione. La governatrice repubblicana Mary Fallin ha già annunciato che farà appello e che lascerà al suo posto la statua delle tavole della legge. Ma la partita, in un certo senso, è già persa.«AVE SATANA». Ieri il gruppo satanico di New York, «The Satanic Temple», ha svelato a Detroit la statua di Bafometto alta quasi tre metri che avrebbe voluto porre davanti al Parlamento di fianco a quella dei Dieci comandamenti. Questa rappresenta Satana nelle vesti di Bafometto, con le corna e il volto da caprone, mentre indottrina alcuni bambini sorridenti. Qualche centinaio di sostenitori al momento del disvelamento ha gridato: «Ave Satana».DISCRIMINAZIONE? Il Satanic Temple ha chiesto di poter porre di fronte al Parlamento una statua nel 2013 con la scusa che «lo Stato non può discriminare il nostro punto di vista: se ha aperto le porte a loro [ebrei e cristiani], deve aprirle anche a noi». Dopo la decisione della Corte suprema, Jex Blackmore, direttore del gruppo satanico, ha detto che la statua verrà probabilmente trasportata in Arkansas. Ma è molto soddisfatto lo stesso.«ABBIAMO VINTO». «A noi interessava solo contrastare i Dieci comandamenti, per riaffermare che viviamo in una nazione che rispetta la pluralità e rifiuta che un singolo punto di vista invada le istituzioni». Ora che la Corte suprema ha bandito anche i Dieci comandamenti, «non ci interessa più mettere la statua davanti al Parlamento. Per noi questa è una vittoria. Satana è il simbolo della ribellione nei confronti della tirannia» e della «barbarie abramitica».«IN GREMBO A SATANA». La statua di Bafometto è stata costruita in modo tale da avere «anche uno scopo funzionale di sedia, così che persone di tutte le età potranno sedersi in grembo a Satana». Nel complesso scultoreo sono stati inseriti due bambini perchè «a noi stanno molto a cuore i loro diritti».IL NULLA. Che la Corte suprema dell'Oklahoma non sia più in grado di affermare che i Dieci comandamenti, i quali contengono principi universali validi per tutti e basilari per la costruzione della società, siano un bene, mentre la glorificazione pubblica di Satana un male, è grave. Ma è di gran lunga più grave che, secondo i giudici, l'unico modo per mantenere la laicità e neutralità dello Stato sia quello di eliminare tutto. Davanti al Parlamento non ci dovranno stare nè Satana, nè le tavole della legge. Ma i giudici, sotto l'apparenza della neutralità, hanno fatto una scelta ben precisa: hanno optato per il vuoto, per il nulla. I satanisti hanno tutte le ragioni del mondo per esultare. Questa per loro è davvero «una vittoria».

Laici che «armeggiano» nel tabernacolo: un altro diffuso abuso. Solo il sacerdote lo puà fare

28-07-2015

Pensiamo in primo luogo all'essenza dell'Eucaristia. Nostro Signore Gesù Cristo ci ha lasciato il tesoro dell'Eucaristia nell'Ultima Cena, il Giovedì Santo. La Chiesa custodisce con somma cura questo tesoro, ma la Chiesa non è un'astrazione, un'idea; la Chiesa siamo tutti noi battezzati. E noi vescovi e sacerdoti siamo qui per santificare, reggere, insegnare e curare con zelo il tesoro dell'Eucaristia; sono queste le nostre principali responsabilità. I fedeli sono quindi chiamati alla corresponsabilità nella vita ecclesiale e a svolgere un servizio, anche liturgico.Svolgere un officio nella liturgia non è però necessario perchè un fedele possa partecipare in modo attivo e fruttuoso alla Messa. Dobbiamo rispettare la dignità dei laici, evitando ogni «clericalizzazione». Nessuno deve pensare che le persone che svolgono offici liturgici siano cristiani migliori.Detto questo, va detto che il ministro ordinato, che è il ministro ordinario della Comunione, è l'unico che normalmente può e deve aprire il tabernacolo per prendere le Ostie sacre, per prendere o portare la riserva, fare l'esposizione del Santissimo, ecc.Al termine del rito della Comunione durante la Messa, «le ostie consacrate avanzate vengano o immediatamente consumate all'altare dal Sacerdote o portate in un luogo appositamente destinato a conservare l'Eucaristia» (Redemptionis Sacramentum, 107). Gli accoliti istituiti e/o i cosiddetti ministri straordinari della Comunione non devono quindi accedere al tabernacolo, e meno che meno alla presenza del sacerdote e nel pieno della celebrazione eucaristica.Se questo accade, è un abuso che purtroppo viene concesso da alcuni sacerdoti. «L'accolito è istituito per il servizio all'altare e per aiutare il sacerdote e il diacono. A lui spetta in modo particolare preparare l'altare e i vasi sacri, e, se necessario, distribuire l'Eucaristia ai fedeli di cui è ministro straordinario» (Ordinamento Generale del Messale Romano, 98).Deve essere quindi chiaro che in genere gli accoliti e/o i ministri straordinari della Comunione aiutano a distribuire in casi eccezionali l'Eucaristia, ma non possono, quando c'è un sacerdote che celebra, aprire o chiudere il tabernacolo, nè andare a cercare o riporre al termine della Comunione le ostie.«Se tuttavia il bisogno della Chiesa lo richiede, in mancanza dei ministri sacri, i fedeli laici possono, a norma del diritto, supplirlo in alcune mansioni liturgiche» (Redemptionis Sacramentum, 147).Solo in casi del tutto straordinari ed estremamente necessari, quindi, un accolito - che è un ministro straordinario della Comunione - può accedere al tabernacolo, ad esempio quando un sacerdote molto anziano non riesce a camminare e non ci sono altri ministri ordinati, o anche, in terra di missione, quando non c'è un sacerdote nella comunità e si richiede di portare la Comunione a qualche malato, fare l'esposizione del Santissimo, ma con la pisside e senza dare la benedizione, ecc.«Ministro dell'esposizione del santissimo Sacramento e della benedizione eucaristica è il sacerdote o il diacono; in speciali circostanze sono ministri della sola esposizione e riposizione, ma non della benedizione, l'accolito, il ministro straordinario della sacra comunione o altra persona designata dall'Ordinario del luogo, osservando le disposizioni del Vescovo diocesano» (Codice di Diritto Canonico, 943; quanto detto implica che in quelle circostanze speciali una persona che non sia ministro ordinato possa aprire o chiudere il tabernacolo.In ogni caso, bisogna fare grande attenzione perchè ci sono molte situazioni che si prestano ad abusi e si giustificano con presunte «necessità pastorali». E dunque importante vigilare, perchè bisogna recuperare il rispetto, la solennità e tutto ciò che è adeguato alla liturgia. «Ove lo suggerisca la necessità della Chiesa, in mancanza di ministri, anche i laici, pur senza essere lettori o accoliti, possono supplire alcuni dei loro uffici, cioè esercitare il ministero della parola, presiedere alle preghiere liturgiche, amministrare il battesimo e distribuire la sacra Comunione, secondo le disposizioni del diritto» (Codice di Diritto Canonico, 230, 3).E chiaro che questi ministri straordinari o laici devono rispettare certi requisiti, a cominciare dal fatto che devono essere nominati dall'ordinario del luogo.

Far pagare l’ICI alla scuole paritarie è un vero controsenso. Ci arriva persino il prodiano Fioroni

28-07-2015

«Quello che serve è una norma di una riga che dica che «gli enti gestori di scuole senza reddito e senza profitto non possono essere considerati attività commerciali»»

«In Medio Oriente è la fine del cristianesimo?». Se arriva a chiederselo il New York Times…

28-07-2015

Un lungo speciale nel Magazine domenicale affronta la drammatica questione. Nell'arco di un secolo (1910-2010) il numero dei cristiani in paesi come l'Egitto, Israele, Palestina e Giordania è passato dal 14 al 4 per cento della popolazione

Dopo 57 anni chiude l’unica chiesa cattolica in Antartide: mancano fedeli’¦ e soldi

27-07-2015

(Luis Badilla - Marco Di Bernardo) Ora, padre Dan Doyle, sacerdote statunitense che prestava la sua opera pastorale nell'Antartide presso la McMurdo Station dal 1984, lascia la sua piccola chiesa-parrocchia e rientra negli Stati Uniti. La chiesa, associata al programma della 'National Science Foundation' (NSF), dopo 57 anni chiude le sue porte perchè i fedeli sono pochi. La base McMurdo Station è la più grande dell'Antartide. In alcuni periodi di massima attività ha superato i 1.200 abitanti, ma la media negli ultimi anni è di 200 persone. Padre Dan Doyle spiega: 'C'è una graduale diminuzione della religiosità anche perchè c'è una diminuzione del numero di persone che lavorano a McMurdo Station colpita dai tagli al bilancio statale'. Il sacerdote assicura però che sono allo studio alcune iniziative che consentiranno in futuro alcuni servizi religiosi interconfessionali in certi momenti dell'anno. Padre Doyle inoltre si dichiara molto soddisfatto della sua missione pastorale e ritiene di aver dato un contributo importante non solo ai bisogni religiosi e spirituali di moltissime persone di ogni tipo, cultura e formazione, ma di avere anche contribuito a creare tra gli abitanti un clima di affetto, solidarietà e condivisione.A questa chiesa, chiamata 'Chapel of the Snows', che è servito anche come centro di culto biconfessionale, il prete cattolico è stato garantito per molti anni dalla diocesi di Christchurch, Nuova Zelanda, invece il pastore protestante è stato sempre assegnato dalla cappellania dell'Aeronautica militare statunitense.La stazione McMurdo - che si affaccia sullo Stretto McMurdo, nella zona meridionale dell'isola di Ross - è una base antartica statunitense permanente e porta il nome dell tenente Archibald McMurdo della «HMS Terror» che nel 1841, durante una spedizione sotto il comando dell'esploratore britannico James Ross, cartografò per primo la zona. Fu aperta il 16 febbraio 1956 con il nome di 'Naval Air Facility McMurdo' e presto diventò un rilevante centro scientifico e logistico delle attività statunitensi in Antartide.La stazione McMurdo dal 3 marzo 1962, per opera dell' 'Army Nuclear Power Program', è dotata di un piccolo reattore nucleare per dare energia all'installazione e ciò permette di risparmiare oltre 5.000 litri di carburante al giorno.

Nuovi colonialismi. Obama va a dirlo personalmente agli africani: l’impero esige che vi apriate ai gay

27-07-2015

Il presidente americano Barack Obama non rinuncia nemmeno durante il suo viaggio in Kenya a promuovere la battaglia a favore dei diritti degli omosessuali. Durante la conferenza stampa che ha seguito il suo incontro con il presidente kenyano Uhuru Kenyatta Obama ha risposto così ad una domanda sui diritti dei gay in Kenya: «Sono stato coerente in tutta l'Africa: sono convinto che tutte le persone vadano trattate in modo uguale dalla legge. Devono avere la stessa protezione e lo Stato non deve discriminare. Quando si inizia a trattare le persone in modo diverso, solo perchè sono diverse, quella è il momento in cui si comincia ad erodere la libertà: come afroamericano, so cosa accade quando le persone vengono trattate in modo diverso dalla legge». Momento d'imbarazzo che molti cronisti presenti descrivono come vero e proprio «gelo» da parte del presidente Kenyatta che poi ne è uscito dicendo in modo sbrigativo e lapidario che «questa non è la principale preoccupazione dei keniani».Altro tema spinoso trattato da Obama è stato quello della parità di trattamento tra uomo e donna. Secondo il presidente americano le donna sono e saranno fondamentali per il rilancio dell'economia africana: «Quando si vuole avviare una attività la sfida è difficile e lo è ancora di più per le donne, spesso marginalizzate nella nostra cultura. C'è sempre l'idea che le donne non hanno la capacità di creare un'impresa. Noi dobbiamo andare oltre i pregiudizi, perchè le donne sanno creare con grande entusiasmo».

Rosario in spiaggia. Accade a Castiglione della Pescaia, perchè non farlo anche altrove?

27-07-2015

A Castiglione della Pescaia, frequentatissima località balneare della Toscana, un gruppo di persone si ritrova ogni mercoledì sera per recitare la preghiera del Rosario sulla spiaggia.

Mons. Gà¤nswein: «San Giovanni Paolo II non volle che i risposati accedessero all’Eucarestia»

27-07-2015

«Il Sinodo in ottobre deve partire non da un problema particolare, ma dalla tematica principale e cioè da «L'evangelizzazione e la famiglia». Chiaro è che la Chiesa non chiude gli occhi davanti alle difficoltà dei fedeli che vivono in situazione difficili. Tuttavia la Chiesa deve offrire risposte sincere che si orientanto non allo spirito dei tempi, ma al Vangelo, alla Parola di Gesù Cristo e alla tradizione cattolica»

La lezione del beato Von Galen: «La mia coscienza non sopporta di essere messa a tacere con argomenti ex auctoritate»

26-07-2015

Un estratto della lettera che il beato Clemens Von Galen (1878-1946), vescovo di Münster, scrisse a Wilhelm Berning , vescovo di Osnabrück, il 26 maggio 1941. Pochi mesi dopo Von Galen ruppe gli indugi e salì sul pulpito proununciando una serie di memorabili omelie anti-naziste che scossero il regime.

Nel progetto di sviluppo sostenibile delle grandi città  spunta il «gender». E il Vaticano lo firma

24-07-2015

«Una «Alleanza per lo sviluppo sostenibile urbano»: questo il progetto lanciato ieri, in Vaticano, da oltre 70 sindaci del mondo che, insieme ai rappresentanti dell'Onu, si sono confrontati su cambiamenti climatici e lotta alle schiavitù moderne. L'Alleanza verrà presentata ufficialmente a New York il 24 settembre, alla vigilia della visita di Papa Francesco alle Nazioni Unite». Così ieri la Radio Vaticana presentava le conclusioni del summit organizzato dalla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. E già stato fatto notare come iniziative di questo tipo rischiano di dissolversi nel politically correct o di alimentare la confusione, se non vengono ben calibrate e organizzate con scrupolo. Il progetto dei 70 sindaci ne è un'ulteriore conferma. Nel suo testo redatto in inglese, e quindi non pubblicato integralmente ieri nè dall'Osservatore Romano nè dalla Radio Vaticana versione italiana, ma solo da quella in lingua inglese, si legge che i firmatari (fra loro la Pontificia Accademia delle Scienze) si pongono tra gli obiettivi quello di aiutare le città ad assicurare la «gender equality», la parità fra i generi, e «gender-sensitive solutions» e soluzioni di inclusione sociale legate al gender.

Lectio di Biffi: misericordia vuol dire anche ammonire i peccatori, ma chi se lo ricorda più?

24-07-2015

Il peccato agli occhi della fede, è la peggior disgrazia che possa capitarci. Dare una mano al fratello perchè se ne liberi, significa volergli bene davvero. «Chi riconduce un peccatore dalla sua via di errore - scrive l'apostolo Giacomo - salverà la sua anima dalla morte e coprirà una moltitudine di peccati» (Gc 5,20). E la Lettera ai Galati: «Quando uno venga sorpreso in qualche colpa, voi che avete lo Spirito correggetelo con dolcezza. E vigila su te stesso per non cadere anche tu in tentazione» (Gal 6,1). La correzione fraterna è però iniziativa delicata e non priva di rischi. Non bisogna mai perdere di vista la pungente parola del Signore: «Come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave?» (Mt 7,4). Così pregava a questo proposito sant'Ambrogio: «Ogni volta che si tratta del peccato di uno che è caduto, concedimi di provarne compassione e di non rimproverarlo altezzosamente, ma di gemere e piangere, così che mentre piango su un altro, io pianga su me stesso». E sarà bene in ogni caso restar persuasi che «la miglior correzione fraterna è l'esempio di una condotta irreprensibile». Nella valenza più universale e più sostanziosa, questa terza proposta di bene ci insegna che appartiene alla missione propria della Chiesa adoperarsi perchè non si perda nella coscienza comune il senso di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato. Secondo la suggestiva pagina che apre la sacra Scrittura, l'azione creatrice di Dio comincia con una distinzione tra la luce e le tenebre (cfr. Gen 1,4), così come l'inizio della catastrofe dell'uomo è dato dal miraggio di diventare come Dio padroni del bene e del male (cfr. Gen 3,5). Perchè tutto non ricada nel caos primitivo e perchè il suggerimento satanico non prosegua il suo avvelenamento dei cuori, bisogna senza scoraggiarsi chiarire agli uomini che solo la legge di Dio è la misura della moralità dei nostri atti e che distinguere il bene dal male è la premessa indispensabile per una vita che sia davvero umana. E questa è la terza misericordia della Chiesa.

Le unioni LGBT sognate dal ddl Cirinnà  costano agli italiani 10 milioni in due anni. La fonte è il Ministero

24-07-2015

Minor gettito Irpef per le detrazioni fiscali, maggiori prestazioni per assegni al nucleo familiari, maggiori prestazioni pensionistiche di reversibilità. Un disastro anche economico

«Ciao, mi chiamo Deborah e vendo aborti fatti a pezzi». Viaggio nell’antro della Planned Parenthood

24-07-2015

la dottoressa Deborah Nucatola è Senior Director of Medical Services della Planned Parenthood, una posizione ai vertici del quartier generale del colosso degli aborti. In questa veste supervisiona le pratiche abortive nelle sedi PP di tutta l'America fin dal 2009 e si occupa anche dell'addestramento dei nuovi arruolati nei ranghi delle cliniche della morte.

I monumenti massonici di Parigi ci ricordano cosa si cela dietro il culto della «laicità »

23-07-2015

Se osserviamo l'arte antica, dall'Acropoli di Atene, al teatro di Epidauro, sino alle cattedrali romaniche e gotiche, possiamo notare come queste opere siano «sorte in simbiosi con la natura circostante, dal momento che l'uomo plasmava per le sue creazioni la materia che trovava, senza arrecarle violenza». Di fronte ad esse non si è mai «assaliti da un senso di inquietante impotenza, ma, al contrario, ci si sente reintegrati in una dimensione sapientemente a misura d'uomo» (M. Taufer, Caput anguli, Segno).Scrive J. Roth, nel suo Le città bianche: «mi resi conto che l'uomo di fronte ad un anfiteatro colossale resta pur sempre uomo, mentre al cospetto di un grattacielo si riduce a formica… La grandezza romana non è titanica, ma umana».Aspirazione dell'uomo antico, come di quello medievale, infatti, è un'arte che integra nella natura, che ispira un senso di comunità, che spinge l'individuo ad elevarsi, umilmente, verso il cielo, attraverso un cammino che porti dalle bellezze sensibili alle bellezze dello spirito. Niente dunque di titanico, di orgoglioso, di ribelle. Il mito dei titani e di Prometeo, invece, diventa notevole a partire dal Settecento, quando l'uomo comincia, appunto, a voler effettuare la sua scalata solitaria ed autonoma al cielo.Così il primo grande dittatore della storia, Napoleone, viene accostato a Prometeo in molte opere letterarie di quegli anni. Per i più arditi, come il poeta Rapisardi, Prometeo diviene il volto attraente di Satana, il simbolo della ribellione «eroica» a Dio. Una sorta di «complesso titanico» è presente in genere nella cultura di quest'epoca.L'arte ne è dimostrazione evidente, specie in Francia, patria della rivoluzione francese, del positivismo, e del laicismo più agguerrito. Si pensi al monumento simbolo della città di Parigi. Siamo nel 1889, nel centenario della rivoluzione, e nella capitale di Francia viene organizzata l'Esposizione Universale, la pomposa parata, già nell'aggettivo che la qualifica, delle meravigliose produzioni dell'uomo e del suo divinizzato Ingegno. L'architetto Gustave Eiffel viene invitato a realizzare un'opera di cui possiamo ancor oggi lodare l'abilità tecnica, l'utilizzo sapiente dei materiali, l'arditezza dello slancio, e che con la sua leggerezza sembra richiamare, come scriverà Hans Sedlmayer, l'idea di una «secolarizzazione del gotico».Una torre scagliata verso il cielo, titanica, prometeica, simbolo delle illimitate possibilità della Ragione e del Progresso; illuminata, in cima, per irradiare di nuova luce Parigi. Di fronte ad essa l'uomo, l'individuo, la persona nel senso cristiano, dotata di anima individuale ed immortale, cede, annichilita, come dinanzi ai grattacieli di Roth.Non si eleva ma sbigottisce, e, al tempo stesso, presume. Cent'anni dopo la torre Eiffel, un presidente socialista, fortemente attratto dall'esoterismo, Francois Mitterrand, rispolvera vecchi progetti di alcuni architetti dell'età della rivoluzione, che volevano innalzare una grande piramide, legata al culto dell'Ente Supremo di Robespierre: non più il culto dell'uomo, e della Dea ragione, ma una costruzione sacrale, che richiami la magia e gli antichi misteri egizi, così amati dalla massoneria e dal «laico» Napoleone, durante e dopo il suo viaggio in Egitto.Sorge così, nel 1989, la piramide del Luovre, simbolica, per la sua forma e per il suo essere composta, ufficialmente, di 666 pannelli: si aggiunge ad un altro «talismano» egizio, l'obelisco innalzato in place de la Concorde, già piazza della ghigliottina, nel 1836, sotto Luigi Filippo. Sempre a Parigi, nello stesso 1989, viene costruito anche il grande Arche de la Fraternitè alla Defense. Si tratta di un immenso cubo, titanico e grottesco, definito dal suo architetto come «un moderno Arco di Trionfo, per celebrare la gloria del trionfo dell'umanità», ma descritto, nella guida ufficiale, come qualcosa che «evoca il senso del sacro…paragonabile alle piramidi d'Egitto».Accanto all'Arco, nei disegni di Mitterrand, doveva elevarsi anche un grattacielo di quattrocento metri, chiamato addirittura «la Tour Sans Fin»: una vera e propria torre di Babele, ancor più di quella di Eiffel, che avrebbe dovuto apparire trasparente, alla sommità, così da scomparire alla vista! La Torre non verrà poi realizzata, ma la sua progettazione è l'ennesima testimonianza, insieme alla Torre Eiffel e all'egittomania di Parigi, della convivenza, nelle culture atee moderne, del razionalismo coll'irrazionalismo, dell'ateismo dichiarato con le più disparate forme, professate in «segreto», di spiritualismo esoterico. Anche a Parigi, nota solamente, ai profani, come capitale della laicità.

Il Signore è la mia fortezza. Il fascino senza tempo del monastero russo di Kirillo-Beloserskij

23-07-2015

Immagini che parlano da sole del monastero di Kirillo-Beloserskij, che sorge sulle rive del lago Siverskoe, nella Regione di Vologda, nel nord della Russia. Tra le sue spesse fortificazioni costruite nel XVII secolo, come difesa dagli attacchi di svedesi e lituani, il complesso religioso ospita due monasteri e undici chiese.Il suo fondatore fu il santo monaco Kirill Belozerskij (1337-1427). Costui nacque a Mosca da una nobile famiglia, fu battezzato con il nome di Koz'ma e rimase orfano di entrambi i genitori da bambino. Nel 1380 prese i voti, assumendo il nome di Kirill, al monastero Simonov di Mosca. Conobbe san Sergio di Radonez e ne divenne discepolo. Nel 1387 l'archimandrita del monastero, Fëdor, fu nominato vescovo di Rostov e l'anno successivo Kirill prese il suo posto, ma lo lasciò presto preferendo l'isolamento della cella. Dopo una visione della Madre di Dio che gli ordinava di andare al Nord, Kirill lasciò il monastero e si fermò sulle rive del lago Siverskoe, dove nel 1397 costruì il primo nucleo del monastero che poi prese il suo nome e nel tempo diventò il più importante della Russia settentrionale. Qui Kirill impose una regola monastica molto severa, con un gran numero di privazioni, scrisse lettere e sermoni, costituì una ricca biblioteca. Fu canonizzato dalla Chiesa ortodossa nel 1547.

Perchè san Tommaso d’Aquino è cosa potente quando si tratta di perseguire la castità 

23-07-2015

Dagli «Amici domenicani» un aiuto a vivere la castità ognuno secondo il proprio stato, sotto la protezione della Beata Vergine Maria e con il patrocinio dell'Aquinate

Europa LGBT, Introvigne («Sa alla famiglia»): «Appello dell’Italia o il dialogo con il governo è finito»

23-07-2015

«Non presentare e coltivare l'appello contro una sentenza che contiene rilievi offensivi sull'Italia e il suo Parlamento significherebbe che il dialogo a trecentosessanta gradi annunciato dal presidente Renzi su questi temi nei confronti di tutti gli italiani, compresi quelli che sono contrari al matrimonio e alle adozioni omosessuali sotto qualunque nome, è finito o forse non è mai cominciato. Le forze politiche che fanno parte del governo e sono a favore della famiglia dovrebbero trarne le conseguenze».

Laudato si’, c’è chi va oltre. A Toronto un inno alla dea Gaia cantato alla fine della celebrazione

22-07-2015

Gaia nella mitologia greca è la dea personificazione della Terra che genera le razze divine. Nasce seconda dopo Chaos e prima di Eros. Era venerata, specialmente nell'Attica, anche come dea dei morti e dell'oltretomba. In epoca tarda viene a fondersi con le varie figure della Madre universale e della Madre degli Dei. Dai Romani fu identificata con Tellus.Il movimento ecologista globale ha diffuso il nome, e in alcuni anche il culto, di Gaia, sostenendo che la terra è un super-organismo senziente, in cui vive lo spirito dell'antica dea, che merita adorazione e reverenza.Il chimico britannico e guru dell'ambientalismo James Lovelock nel suo libro «Gaia: a new look at life» (Gaia: nuove idee sull'ecologia) scrive che «tutte le forme di vita sul pianeta sono una parte di Gaia - parte dello spirito della dea che sostiene la vita sulla terra. Dal principio di questa trasformazione in un sistema vivente, gli interventi di Gaia hanno generato la diversità in evoluzione delle creature viventi sul pianeta terra'. Un inno a Gaia è è stato cantato alla fine della Messa trasmessa domenica scorsa dal canale televisivo di Toronto CTV, Messa e spazio televisivo affidati all'arcidiocesi canadese (nel video qui sopra al minuto 27:30).Il canto si intitola «Beautiful Gaia» ed è stato scritto dalla statunitense Carolyn McDade, femminista e compositrice di canzoni spiritualeggianti spesso usate nelle liturgie protestanti e purtroppo anche cattoliche.

Quel necessario silenzio in Chiesa e in sagrestia, prima e dopo la Messa, che non si rispetta più

22-07-2015

Sin dalle origini della Chiesa, si incontrano testimonianze che mostrano come la Celebrazione Eucaristica esiga necessariamente una preparazione previa, non solo da parte del sacerdote celebrante, bensì di tutto il popolo fedele (cf. J.A. Jungmann, Missarum sollemnia, p. 227). A questo riguardo, afferma Guardini: «A mio avviso la vita liturgica inizia con il silenzio. Senza di esso tutto appare inutile e vano […]. Il tema del silenzio è molto serio, molto importante e purtroppo molto trascurato. Il silenzio è il primo presupposto di ogni azione sacra» (Il testamento di Gesù, p. 33)....

Strasburgo condanna l’Italia sulle coppie LGBT e il premier Renzi «corre» ad approvare la legge

22-07-2015

La sentenza di condanna per l'Italia sulle unioni civili da parte della Corte di Straspurgo per i diritti civili riapre il dibattito politico per l'approvazione della norma sulle coppie di fatto.

Consigli operativi per contrastare l’introduzione della «teoria del gender» nelle nostre scuole

22-07-2015

Per aiutare tutti, ma anzitutto e soprattutto i genitori, il Comitato 'Difendiamo i nostri figli' ha preparato un utile 'decalogo' da sccricare, leggere, stidiare, attuare e diffondere.

Perchè è importante mettere il crocifisso al centro dell’altare nelle Messe verso il popolo

21-07-2015

Il blog Messa in Latino presenta ai lettori una piccola miniera di testi, tanto preziosi quanto poco conosciuti. Si tratta di una serie di studi scritti da consultori dell'Ufficio Liturgico del Sommo Pontefice e presenti sul sito ufficiale del Vaticano. Ne ripubblichiamo integralmente uno, che riguarda un segno liturgico troppo spesso ignorato.

Sul Nord Europa sventola la bandiera arcobaleno? In Finlandia c’è chi non si arrende

21-07-2015

«Aito Aviolitto», l'Associazione per il vero matrimonio, avatar finlandese della francese Manif pour Tous, ha annunciato sul proprio sito di avere raccolto in tempo record 50mila firme, quelle necessarie per presentare al parlamento un progetto di legge di iniziativa popolare per definire come matrimonio solo quello fra un uomo e una donna.Il matrimonio gay è stato approvato in Finlandia lo scorso autunno con una risicata maggioranza. Nel frattempo, alle elezioni delle scorso aprile ha vinto una coalizione di centro-destra di cui fanno parte il Partito di Centro Finlandese e i Veri Finlandesi, entrambi contrari al matrimonio gay, che dovrebbe entrare in vigore nel 2017. Ed è anche per questo che «Aito Aviolitto» spera di poter evitare un vulnus alla famiglia e alla società finlandese. Se così fosse, le associazioni Lgbt hanno già annunciato di voler a loro volta ricorrere a una proposta di legge di iniziativa popolare.

Corte di Cassazione: per diventare donna all’anagrafe adesso non serve più cambiare sesso

21-07-2015

«Il desiderio di realizzare la coincidenza tra soma e psiche è, anche in mancanza dell'intervento di demolizione chirurgica, il risultato di un'elaborazione sofferta e personale della propria identità di genere realizzata con il sostegno di trattamenti medici e psicologici corrispondenti ai diversi profili di personalità e di condizione individuale». Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE w:LsdException Locked="false" SemiHidden="true" UnhideWhenUsed="true" Name

Perchè il matrimonio tra un uomo e una donna è l’unico matrimonio possibile (e perchè l’amore non basta)

21-07-2015

Quasi chiunque concorderebbe sul matrimonio come rapporto unitivo. La sua natura differisce da un'amicizia o da una collaborazione in cui le rispettive parti sono legate solo da un interesse comune. Si tratta di qualcosa di molto più profondo di questo - un rapporto in cui entrambe le parti sono unite tra loro da un elemento della loro umanità. La loro unione è reale, non immaginata o costruita. Ma in che senso sono uniti? Considerate le varie parti di un aereo - i motori, le ali e l'avionica. Ciò che tiene assieme queste parti in un tutto unico è il loro coordinamento verso un fine comune: il volo. L'unità è pertanto raggiunta da uno sforzo comune verso un unico obiettivo. Allo stesso modo, nella visione (coniugale) del matrimonio, l'unità è raggiunta quando i corpi di entrambi i coniugi si coordinano biologicamente verso un obiettivo comune. Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE w:LsdException Locked="false" Priority="11" QF

Se il Vaticano si è già  dimenticato delle grandi lezioni di san Giovanni Paolo II

20-07-2015

Il pontefice polacco ridiede speranza a popoli oppressi da dittature di destra e di sinistra e il suo insegnamento contribuì alla loro rinascita culturale. Dialogò con i popoli, saltando i loro regimi. E in economia, credeva nella capacità dei poveri di emanciparsi e reinserirsi nel processo di creazione della ricchezza. Il Vaticano oggi sembra aver dimenticato il suo esempio, mentre ritornano in auge i discepoli della Ostpolitik.

L’errore dell’Occidente è separare il terrorismo islamista dall’ideologia che lo genera

20-07-2015

L'Occidente finora ha commesso un errore tragico nell'affrontare la questione islamica. E, così facendo, ha anche emarginato quei musulmani che indicavano l'unica possibile riforma dell'Islam.

La beatificazione di san Charbel, 50 anni fa, e la speranza dei cristiani del grande Libano oggi

20-07-2015

Dal 18 al 25 luglio in programma le commemorazioni per il cinquantenario della beatificazione. Un gesto profetico di Paolo VI sui drammi futuri della Chiesa d'Oriente. L'abate Naaman: serve una nuova leadership a salvaguardia della comunità maronita. La mancata elezione del presidente libanese «uno di questi sintomi».

In arrivo un esercito di nuovi beati. La forza del Vangelo è irresistibile e trionfa sempre

20-07-2015

Si sblocca il processo di betaificazione di Giuseppe Carraro, ex vescovo di Verona, accusato e poi scagionato per abusi sessual. Papa Francesco ha firmato il decreto per le eroiche virtù anche di Andrea Szeptyckyj, nonchè di sono altre sei venerabili.

Questa è l’unica, vera, grande avventura della vita: la salvezza

18-07-2015

«Ci sarebbe da gridare di gioia, col cuore che scoppia, a sentire la promessa che ci ha fatto Gesù: risorgeremo! E torneremo - eternamente giovani - alla casa del Padre, nel suo abbraccio, arriveremo finalmente alla patria perduta e troveremo infine la felicità che tanto abbiamo cercato e vivremo lieti sotto nuovi cieli e in una nuova terra». La semplice, disarmante, meravigliosa morale del nuovo libro di Antonio Socci, 'Avventurieri dell'Eterno', è questa. La Buona Novella.

Bobby Solo, l’eterno timido ragazzo che racconta candido la sua fede incrollabile

17-07-2015

La musica, la paternità in età matura, la fede... Il cantante di Una lacrima sul viso ha appena compiuto settant'anni e si racconta.

Legalizzare la cannabis come chiedono 281 parlamentari è una follia. Le associazioni insorgono

17-07-2015

Scienza & Vita: «Ipocrita definirla droga 'leggera'». Ceis Don Picchi: «Proposta demagogica e disastrosa»

Ecco la strada che apre ai “matrimoni” gay (con lo zampino del Nuovo Centro Destra)

17-07-2015

Tira aria di compromesso non per fa nascere una buona legge, ma per salvare i posti al governo, preservando le tuniche da crociati della domenica.

La musica sacra delle Reducciones gesuitiche ri-insegna l’incontro con Dio nella liturgia

17-07-2015

In Paraguay grande musica per papa Francesco: quella dei gesuiti delle 'Reducciones'. E da Castel Gandolfo Benedetto XVI fa da eccezionale guida all'ascolto

«Mi chiedono “perchè credere?” e io che sono credente vergognosamente non so cosa rispondere»

16-07-2015

'Perchè credere?', una domanda che abbiamo sentito, che continuiamo a sentire e che a volte ci poniamo persino noi stessi. Sul sito «Amici domenicani» ecco alcune risposte brillanti alla domanda di un lettore.

«No, tu oggi  non abortirai». La storia di Amy Ford che all’ultimo istante ha scelto la vita ed è rinata

16-07-2015

Amy aveva solo 19 anni quando ha programmato un aborto, ma una volta in clinica, entrando nella sala in cui avrebbe dovuto essere «preparata», ha iniziato a sentire le gambe molli, e prima che se ne potesse rendere conto è svenuta. «Sdraiata su quel pavimento freddo e con le guance bagnate di lacrime, mi sembrava che il mio mondo stesse cadendo a pezzi».

Luigi e Maria Beltrame-Quattocchi, sposi e beati. Perfetti «patroni» per il Sinodo di autunno

16-07-2015

«I santi non sono solo i preti e le suore, ma anche laici» ha sottolineato il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi.

281 parlamentari a favore della cannabis: legalizzazione, uso ricreativo, «social club»

16-07-2015

Si va da quella di Pippo Civati a quella di Roberto Giachetti, passando per la proposta Ferraresi del Movimento Cinque Stelle. Per spiegare nei dettagli di cosa si tratta è stato creato dall'intergruppo parlamentare anche un sito web: www.cannabislegale.org.

Piccolo grande vedemecum (scaricabile) sulle trappole del gender contro la realtà  della vita

15-07-2015

Sul sito dei Giuristi per la Vita, l'organizzazione presieduta da Gianfranco Amato, un indispensabile lessico per orientarsi nella battaglia quotidiana contro gl'inganni della 'teoria gender' che mira a scardinare il linguaggio, il pensiero, la realtà e la verità dlle cose, imponendosi con violenza persino sui bambini delle scuole materne.

Qual è il grande segreto della vera missione? Mitezza, pazienza, coraggio. Come in un bel film, ma vero

15-07-2015

Evangelizzare non significa imporre Cristo agli altri? No, questo è uno stereotipo sfortunato. Il sacerdote gesuita di questo video fa tutto fuorchè imporre; è vulnerabile, paziente e comprensivo. E anche un evangelizzatore. Visto che ciascuno di noi è chiamato a evangelizzare, cos'è realmente un evangelizzatore?

Sophrony Kirilov, il sacerdote russo che celebra Messa in Antartide a 25 gradi sotto zero

15-07-2015

Il sacerdote russo è una delle 100 persone a rimanere a queste latitudini anche durante l'inverno, quando le temperature arrivano a 25 gradi sotto zero; durante l'estate invece la zona si «popola» fino ad ospitare 500 persone.

Due importanti contributi del card. Marc Oullet su Eucarestia, divorzio e persone “risposate”

15-07-2015

Il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i vescovi, ha redatto per il quotidiano Avvenire due contributi a proposito della comunione per i divorziati risposati.

Mons. Coutts, arcivescovo di Karachi: cristiani pakistani buoni cittadini perseguitati dall’islamismo

14-07-2015

«Siamo una piccola minoranza ma lungi dall'essere nascosta o silenziosa», così monsignor Joseph Coutts, arcivescovo di Karachi e presidente della Conferenza episcopale del Pakistan, ha descritto la comunità cristiana del Pakistan ad alcuni diplomatici europei accreditati presso la Santa Sede.

«Pace e bene» è da sempre il saluto francescano. Ma noi ne conosciamo davvero il perchè?

14-07-2015

Se dovessimo elencare cronologicamente gli episodi che ci portano all'origine del pace e bene francescano potremmo elencare i seguenti passaggi: 1. Il Signore mi rivelò che dicessi questo saluto (1208-1210). Ritroviamo questo passo nel Testamento datato 1226 2. Salute e pace santa nel Signore. State bene nel Signore. Lettera ai Custodi del 1220 3. Per amore del Signore nostro Gesù Cristo, conservano la pace nell'anima e nel corpo. Ammonizioni (1221) 4. In qualunque casa entriate, prima dite: Pace a questa casa. Regola non bollata (1221) e Regola bollata (1223) 5. Pace vera dal cielo e sincera carità del Signore. Lettera ai fedeli del 1224

Il card. Reinhard Marx frena: sul Sinodo niente aspettative eccessive. Molto rumore per nulla?

14-07-2015

Il presidente della Conferenza Episcopale tedescaha detto di aver avuto la sensazione di essere diventato fonte di confusione in molti cantieri con i quali ha avuto a che fare.

Cliccate subito qui per immergervi nello splendore della mostra virtuale sui miracoli eucaristici

14-07-2015

Una grande idea, una gran bella cosa. Un museo virtuale sui miracoli eucaristci nel mondo da visitare cliccando qui; anzi un sito intero su questa importantisisma devozione cattolica.

Il card. Giacomo Biffi, una guida sicura nel difficile compito di testimoniare la speranza cristiana

13-07-2015

Il cardinale Giacomo Biffi, arcivescovo emerito di Bologna, si è spento all'età di 87 anni l'11 luglio.

Per essere sicuri che muoia comunque, gl’islamisti mettono pure una taglia sulla povera Asia Bibi

13-07-2015

Condannata a morte nel 2009 da un tribunale pakistano con l'accusa di blasfemia, è in attesa che la Corte Suprema giudichi del suo caso. Qualcuno corre però preventivamente al riparo per timore che possa essere scagionata.

Sbarca negli Stati Uniti santa Maria Goretti, giglio di purezza adattissimo ai nostri tempi tormentati

13-07-2015

Da settembre, in coincidenza con la visita di Papa Francesco, fino a novembre, le reliquie della santa italiana viaggeranno tra parrocchie e cattedrali, prigioni e anche un braccio della morte

Le lettere di Eugenio Corti dal fronte russo, l’anima sincera di un grande maestro di fede e di cultura

13-07-2015

Oggi le edizioni Ares fanno a tutti un regalo fantastico, un libro di Corti che non abbia amai letto. S'intitola '«Io ritornerò». Lettere dalla Russia 1942-1943'. Sono riemerse dalle carte e dagli archivi dello scrittore scomparso un anno fa e il talento letterario di Alessandro Rivali le ha raccolte «cucendole» assieme in un nuovo, indispensabile vademecum.

Quella strada facile facile che ci conduce senza sforzi alla dannazione

11-07-2015

«Erriamo non perchè la verità sia difficile da vedere. Essa è visibile al colpo d'occhio. Erriamo perchè la bugia è più confortevole».- Aleksandr I. SolA¾enicyn (1918-2008)

Il neogiacobinismo francese pensa di rispondere all’islamismo bandendo il segno della croce

10-07-2015

La laicità arriva fino al cimitero. Non ci devono essere celebrazioni religiose all'interno, tipo benedizioni della salma o preci. La laïcitè è una vita senza sale. E la morte deve somigliarle. Anche i morti devono essere laici, purificarsi da ogni segno che non sia l'appartenenza allo Stato.

Arriva la «Buona [sic] scuola», puntuale arriva l’educazione [sic] di gender. E i politici cattolici?

10-07-2015

Nel maxi-emendamento della Buona Scuola, all'ormai noto comma 16, si fa riferimento al Dl 93/2013, convertito nella legge 119/2013 che all'art. 5 comma 1, richiama il documento 'Piano d'azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere'. Questo documento prevede 'l'inserimento di un approccio di genere nella pratica educativa e didattica'.

Per i guru dell’economia mondiale legalizzare i “matrimoni” LGBT farebbe aumentare il PIL…

10-07-2015

Se qualcuno ancora non ci credeva, ecco qui la prova provata. Meglio, la confessione del mandante. Perchè si difendono i diritti delle coppie gay? Per amore delle loro persone? Per difendere la loro felicità? Macchè! Perchè così l'economia gira.

L’affronto di Evo Morales al Papa, un crocefisso che gronda il sangue di almeno 100 milioni di morti

10-07-2015

Ma Morales non si è reso conto del doppio senso del suo gesto: davvero, infatti, la falce e il martello comunisti sono un patibolo a cui Gesù è crocefisso. Probabilmente per questo il Papa sorride di candida ironia davanti a quell'orripilante scultura blasfema.

A dicembre sarà  beato don Sandro Dordi, altra vittima nel 1991, in Perù, dei terroristi comunisti

09-07-2015

L'America Latina profonda, che incontra in questi giorni papa Francesco, è la stessa che il prossimo 5 dicembre vivrà in Perù la beatificazione di don Sandro Dordi, missionario bergamasco ucciso nel 1991 da Sendero Luminoso

Il card. Pell chiama i laici alla lotta pacifica per resistere all’imposizione di aborto ed eutanasia

09-07-2015

Le cosiddette «guerre culturali» «stanno entrando in una nuova fase di lotta politica che può essere combattuta solo dai laici». 'Dovremo lottare pacificamente e democraticamente per assicurare che i nostri ospedali non siano forzati a offrire aborto e eutanasia».

Ma davvero il celibato dei sacerdoti è scritto nel Vangelo? Certo. Piccolo vademecum di pronto uso

09-07-2015

Ci sono due passi principali delle Scritture a cui mi riferisco per sostenere l'insegnamento della Chiesa sul celibato sacerdotale. Eccolo, spiegati.

Il matrimonio è per sempre. La storia dei coniugi Toczko, morti abbracciati dopo 75 anni di nozze

09-07-2015

Si sono innamorati a 8 anni e ne hanno vissuti 75 da marito e moglie: non potevano immaginare di vivere l'uno senza l'altro, così si sono promessi (o meglio hanno desiderato, sperato) di lasciare insieme questo mondo. E lo scorso mese, a 95 anni lui e 96 anni lei, sono morti a poche ore di distanza, abbracciati. E la storia di Jeannette e Alexander Toczko che da San Diego sta facendo il giro del mondo via web.

Ovviamente «L’Espresso» difende i libri pro-gender che si van diffondendo nelle scuole italiane

08-07-2015

Con quattro righette, Lara Crinò liquida una delle questioni più gravi del nostro tempo, esautorando la famiglia e piegandosi al diktat statalista della scuola-che-può-tutto.

Australia a gambe all’aria: istigare al suicidio «non mette a rischio la vita delle persone»

08-07-2015

Il medico Philip Nitschke, fondatore di Exit International, gruppo che promuove la legalizzazione dell'eutanasia in tutto il mondo, era stato indagato e poi sospeso un anno fa dall'agenzia che monitora l'operato dei medici in Australia (Ahpra). La Corte Suprema lo assolve con un ragionamento assurdo.

Ecco  «Whisper», l’app dove le donne raccontano l’aborto. Tutta la banalità  dell’orrore

08-07-2015

«Sono passati cinque anni dall'aborto e non sento alcun senso di colpa, nessun pentimento, nessun ripensamento, assolutamente nulla»

Somalia, la lucida follia del partito islamista al-Shabaab compie un’altra strage di cristiani

08-07-2015

'‹Almeno 14 persone sono morte e altre 11 sono rimaste ferite questa mattina all'alba in un attacco in un villaggio del nord del Kenya, vicino al confine con la Somalia.

Una ditta cinese punisce le dipendenti che mettono al mondo figli fuori dalla pianificazione aziendale

07-07-2015

Una credit union di Jiazou (Henan), manda una circolare alle dipendenti in cui impone di pianificare le gravidanze «al fine di non rimanere senza personale attivo». Chi viola la politica aziendale rischia il licenziamento, la perdita dei bonus di fine anno, una multa e le possibilità di fare carriera. Dopo le polemiche in Rete, la dirigenza propone di ritirare il testo. Il locale Ufficio di pianificazione familiare, che fa lo stesso in nome del governo, parla di «violazioni ai diritti delle donne».

Anche Charlie metterà  la gonna a scuola. L’aplomb di Cambdrige travolto dalla «gendercrazia»

07-07-2015

Il St Catharine's, uno dei college più antichi di Cambridge (è stato fondato nel 1473), annuncia che da oggi le studentesse potranno indossare i pantaloni nelle occasioni ufficiali. Ma soprattutto gli studenti sono autorizzati a indossare la gonna.

«Difendiamo i nostri figli» (quelli di Piazza San Giovanni) diventa comitato permanente

07-07-2015

Lo scopo è quello di «mantenere alta l'attenzione pubblica sui temi della educazione dei figli, della difesa dei loro diritti - prima di tutto quello a crescere in una famiglia con un padre e una madre», si legge in un comunicato stampa del Comitato.

Padre Gargano insiste: Gesù non era contro il divorzio. Due risposte puntute le mettono all’angolo

07-07-2015

«Alcuni figli della Chiesa esprimono la loro fedeltà e obbedienza facendo la comunione. Altri possono esprimere la loro obbedienza filiale astenendosi dal comunicarsi per compiacere e glorificare il Padre delle loro vite e per vivere come figli nell'accettazione volontaria, e, perchè no?, gioiosa di questa pena»

La fede è bellezza. L’arte ispirata a san Francesco d’Assisi in una mostra che si fa catechismo

06-07-2015

La mostra (che chidue l'11 ottobre) L'arte di Francesco: capolavori d'arte e terre d'Asia dal XIII al XV secolo, allestita presso la Galleria dell'Accademia a Firenze, è un capolavoro. Il canale tematico Sky Art ha realizzato questo documentario per mostrare le immagini delle opere d'arte dei primi secoli dopo il Poverello d'Assisi.

La preghiera di una moglie per il marito e viceversa. Semplice, diretta, adatta a tutte coppie. Usiamola

06-07-2015

Una grande forma di preghiera delle persone sposate è la preghiera di intercessione. Una preghiera che rinnova l'amore ogni giorno

Il diavolo è un concetto astratto? Chi lo afferma è fuori dalla Chiesa, dice il beato Paolo VI

06-07-2015

Dire che il demonio non è un essere personale ha conseguenze molto gravi.L'articolata e intelligente spiegazioen degli amiici domenicani

Gl’Interni varano il piano antiterrorismo in vista del Giubileo. Ma è solo un videogame

06-07-2015

Nemmeno c'è bisogno di un codice: tutto è palese e diffuso, anche con un video che illustra in dettaglio la strategia attuabile in caso di un attacco improvviso. Su oltre 100 obiettivi sensibili, stazioni, monumenti, scuole, ambasciate, centro commerciali, con un focus speciale su Colosseo e San Pietro. E' però il «prima» che ci interessa. Prima di veder crollare quelle pietre rese sacre dal sangue dei martiri, prima di veder lordato il sagrato del cuore del mondo, luogo di speranza e di pace.

«Se una cosa è sbagliata, resta sbagliata sempre anche se la fanno tutti». La verità  lapidaria

04-07-2015

Una chiesa protestante battista degli Stati Uniti lo ricorda al mondo. Ricordiamocene anche noi, che invece siamo cattolici, e soprattutto ricordiamoci di dire questa verità, e di praticarla, ogni giorno, ogni momento, ogni istante, anche quando farlo è davvero scomodo.

«Ho fatto parte della Commissione per l’eutanasia nei Paesi Bassi e vi dico: non fate come noi»

03-07-2015

Intervista a Theo Boer, docente all'università di Utrecht, convinto sostenitore della dolce morte, oggi pentito: «Aveva ragione chi contrastava la legge»

Pakistan, disabile mentale cristiano accusato di blasfemia e beffato dai suoi stessi avvocati

03-07-2015

Il cristiano Humayun Faisal, disabile mentale accusato di blasfemia a Lahore, resterà in carcere in quanto i suoi avvocati hanno ritirato la domanda di libertà su cauzione. Come riferito a Fides dal pool di avvocati cristiani dell'Ong «Lead» , i nuovi avvocati del giovane, nell'udienza del 27 giugno davanti all'Alta Corte di Lahore, hanno ufficialmente cancellato la domanda di libertà su cauzione, in precedenza inoltrata da altri legali.

Quando «Le Scienze» fanno politica e la tracotanza ideologica calpesta la ricerca autentica

03-07-2015

L'editoriale n. 562 di Le Scienze, in edicola dal 2 giugno di Marco Cattaneo è un manifesto politico. L'argomento è la «Fecondazione 2.0″: «Sono trascorsi undici anni dall'approvazione della famigerata Legge 40, che disciplina - o forse sarebbe più opportuno dire disciplinava - la procreazione medicalmente assistita nel nostro paese. Una legge aspramente criticata e profondamente iniqua, il cui impianto è stato sostanzialmente smantellato da oltre 30 sentenze di tribunali e da tre pronunciamenti della Corte Costituzionale - l'ultimo pochi giorni fa - oltre che da una bocciatura della Corte europea dei diritti umani».

Family Day, a settembre
si fa il bis contro le unioni  omosessuali. A Roma, forse stavolta anche a Milano

03-07-2015

Un nuovo Family day a settembre. Dopo il clamoroso successo della manifestazione del 20 giugno a difesa della famiglia e della libertà educativa dei genitori, tra due mesi verrà organizzato un altro raduno a piazza San Giovanni in Laterano proprio nei giorni decisivi per l'approvazione in Parlamento del ddl Cirinnà sulle unioni civili. In discussione l'estensione per le unioni gay dell'adozione del bambino già riconosciuto come figlio di uno solo dei due.

L’Italia del gaio nichilismo va alla fecondazione eterologa. Il ministro Lorenzin dà  le linee-guida

02-07-2015

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato le nuove linee guida della legge sulla fecondazione assistita. Entreranno in vigore con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Fra le novità l'accesso all'eterologa. E possibile la doppia donazione sia di ovociti che di seme. Esclusa la selezione delle caratteristiche fisiche.

I cattolici della Hong Kong  «cinesizzata» scendono in piazza per chiedere vere elezioni democratiche

02-07-2015

Prima dell'inizio della marcia, cattolici e protestanti hanno dato vita a un momento di preghiera nel Victoria Park. Il cardinale Zen ha detto che la riforma politica è stata respinta da voti «pan-democratici» e che ciò ha salvaguardato la dignità delle persone, ma non ha portato avanti il vero suffragio.

Musicista insuperabile, il maestro Ennio Morricone si racconta. E racconta anche la sua profonda fede

02-07-2015

Ennio Morricone è nato a Roma il 10 novembre 1928. Si è diplomato al Conservatorio in tromba e in composizione. Diviene famoso in tutto il mondo con le musiche per i film western di Sergio Leone 'Per un pugno di dollari' (1964), 'Per qualche dollaro in più' (1965), 'Il buono, il brutto, il cattivo' (1966), 'C'era una volta il West' (1968) e 'Giù la testa' (1971). Ha musicato oltre 400 film, collaborando con registi del calibro di Gillo Pontecorvo, Pier Paolo Pasolini, Bernardo Bertolucci, Giuseppe Tornatore, Brian De Palma, Roman Polanski, Oliver Stone, Pedro Almodovar, Roland Joffè. Ha ricevuto 27 Dischi d'oro, 7 Dischi di platino, 7 David di Donatello, 3 Golden Globe, 1 Grammy Award, oltre al Leone d'oro e all'Oscar alla carriera.

L’origine protestante del «capitalismo» è una leggenda dura a morire. San Bernardino la sfata

02-07-2015

Circola molta retorica, e troppa ignoranza, sullla cultura della libertà economica che - purtroppo - siamo tutti distrattamente abituati a chiamare, con un termine marxista che pone l'accento solo sulla materialità dei dati aritmetici e non sulle risorse dello spirto umano, «capitalismo». Un «vecchio» articolo ci aiuta però a fare un po' di chiarezza.

Mario Mauro contro il governo: «La buona scuola è un’arma di ‘distrazione’ di massa»

01-07-2015

Dai precari alle paritarie, dal bonus al gender. Il senatore Mario Mauro critica il governo e i colleghi di Ncd per l'atteggiamento «poco virile» nei confronti di Renzi

Sinodo, il documento preparatorio gela chi pensava di potere cambiare la dottrina

01-07-2015

Il documento preparatorio dell'assise di ottobre tira il freno sulla comunione ai divorziati risposati e sulle unioni omosessuali. Nuove voci dall'Africa e dall'America latina. Tutte a sostegno della dottrina di sempre

Eroi per scelta? No, per grazia. Ecco chi sono i martiri cristiani che il Papa c’invita a onorare

01-07-2015

Papa Francesco, lunedì, nell'omelia della messa dei santi Pietro e Paolo ha pronunciato queste parole: «non vorrei soffermarmi sulle atroci, disumane e inspiegabili persecuzioni, purtroppo ancora oggi presenti in tante parti del mondo, spesso sotto gli occhi e nel silenzio di tutti. Vorrei invece oggi venerare il coraggio degli Apostoli e della prima comunità cristiana; il coraggio di portare avanti l'opera di evangelizzazione, senza timore della morte e del martirio, nel contesto sociale di un impero pagano; venerare la loro vita cristiana che per noi credenti di oggi è un forte richiamo alla preghiera, alla fede e alla testimonianza».

«Sono cresciuta con un padre gay, Il matrimonio omosessuale erode i diritti della persona»

01-07-2015

«Sono la figlia di un padre gay morto di AIDS. Ho descritto la mia esperienza nel libro Fuori dal buio. La mia vita con un padre gay (trad. it., Ares, Milano 2012). Più di 50 figli adulti cresciuti da genitori LGBT si sono messi in contatto con me e hanno condiviso le mie preoccupazioni sul matrimonio e la genitorialità omosessuali. Molti di noi lottano con la propria sessualità per via dell'influenza dell'ambiente familiare in cui sono cresciuti...

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica per dare voce alle ragioni della fede, per promuovere la cultura cattolica, per difendere la Chiesa e il Papa.

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: