206 / questo mese

Primo Piano   Il Timone Maggio 2021

Bersaglio Wojtyla: il mistero dell’attentato 40 anni dopo. C’è il Timone di maggio

L'attentato a Giovanni Paolo II rimane senza mandanti, ma era tutto già scritto nel biglietto di rivendicazione del 13 maggio 1981. Sorprese dalla progressista Scandinavia, incontriamo l'ex vicepremier della Finlandia Timo Soini. Conosciamo Anna Bonetti, influencer per la vita. Livatino è beato. E il vescovo di Livorno ci ricorda che bisogna saper andare «Oltre». Scopri tutto il nuovo Timone


di Lorenzo Bertocchi

Il Timone - Lorenzo Bertocchi

Primo Piano   Il Timone Maggio 2021

Fuoco da Est e da Ovest

L’attentato a Giovanni Paolo II dopo quarant’anni resta senza mandanti. Pista bulgara, Kgb, Cia, alla fine solo i Lupi grigi sono una certezza. Il Papa, quel Papa, era scomodo a tutti, e tutti premettero quel grilletto. Ma l’intento segreto di Ağca si è realizzato


di AA. VV.

Dossier   Il Timone Maggio 2021

Luci dal Nord

Soprese cattoliche dalla progressista e protestante Scandinavia. «Sono finlandese, cattolico e populista» dice al Timone l’ex vicepremier e Ministro degli esteri Timo Soini. Luci anche da Svezia, Norvegia e Islanda

politica   Il Timone Maggio 2021

Il falso mito del multiculturalismo

La Danimarca pone un limite  alla “popolazione non occidentale” in alcuni quartieri, e perfino il presidente americano Biden è arrivato a dire: «Non venite, restate a casa»

Chiesa   Il Timone Maggio 2021

Il Vescovo di Livorno: «Andiamo Oltre la censura su Dio»

In una riflessione a tutto campo ispirata dalla pandemia da Covid-19, monsignor Simone Giusti esorta a guardare il mondo nell’ottica della vita eterna

pro life   Il Timone Maggio 2021

Influencer per la vita, spopola sui social Anna Bonetti

Il suo volto risaltava sui camion vela della campagna contro l’aborto di Pro Vita & Famiglia ed è seguitissima su Instagram dove conta oltre 11mila follower. La giovane genovese, sorda profonda dalla nascita, fa parte della nuova generazione di pro life

Video

Pubblicato il 11 maggio 2021

Rosario Livatino, «antitesi del magistrato di "sistema"»

Il suo profilo è antitetico a quello di un magistrato di “sistema. Si è sempre mostrato convinto che compito del giudice non sia inventare la norma, bensì applicarla, secondo competenza e coscienza.

Rosario Livatino, «antitesi del magistrato di "sistema"»

Chi era questo giudice giusto ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990? Domenico Airoma, coautore del libro Un giudice come Dio comanda, lo racconta al Timone