venerdì 1 marzo 2024
  • 0
di Stefano Biavaschi
il Timone N. 55 di Luglio 2006

«…il terzo giorno è resuscitato…»

 

 

 

 

Vi è un brano del Vangelo che riporta un evento sorprendente avvenuto il venerdì santo, immediatamente dopo la morte di Gesù: «Le rocce si spezzarono, i sepolcri si aprirono, e molti corpi di santi morti risuscitarono » (Mt 27,51-52). Esso rivela una cosa molto importante: la morte di Gesù è già pregna di risurrezione. Quei risorti sono il segno fisico di un evento grandioso ed invisibile che sta avvenendo nel regno dei morti. Il Simbolo degli Apostoli inserisce, dopo la morte di Cristo, un annuncio: «Di...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Luglio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.