sabato 01 ottobre 2022
  • 0
di Roberto Beretta
il Timone N. 53 di Maggio 2006

Incolpata l’Opus dei

 

 
 

Il Codice da Vinci muove accuse gravissime alla Prelatura fondata da san Josemaría Escrivà. Ne parliamo con Giuseppe Corigliano, portavoce dell’Opus Dei in Italia.

 

Finora hanno risposto secondo il loro stile da gentiluomini, con molto fair play: il Codice da Vinci li dipinge come una setta che spinge un «monaco» albino, di nome Silas, a commettere omicidi nel nome di Dio? Loro con un certo humour diffondono l’intervista di un membro dell’Opus Dei che si chiama davvero Silas, che però è di origini nigeriane e quindi assai scuro di pelle…
In verità, ...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Maggio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.