martedì 23 aprile 2024
  • 0
di Stefano Biavaschi
il Timone N. 18 di Marzo 2002

La Confessione

 

 

 

La parola confessione deriva dal verbo latino confiteor, che racchiude in sé tre significati: 1) ammettere le proprie colpe (utilizzato anche in ambito penale); 2) fare confessione di fede (p.es., confiteri Christum); 3) rivelarsi (e qui si potrebbe dire: non solo il rivelarsi dell’uomo come peccatore, ma il rivelarsi di Cristo come perdono).
Gesù diceva di se stesso: “Il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati” (Me 2,10), e infatti lo esercitava: “Ti sono rimessi i tuoi peccati” (Le 7,48). Sulla Croce Cristo versa il suo Sangue per espiare i peccati degli uomini, ed apparend...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.