venerdì 02 dicembre 2022
  • 0
di AnnaMaria Cenci
il Timone N. 42 di Aprile 2005

Le dieci “PIAGHE”

 

 

 
 

Mosè non poteva dire a Jetro, suo suocero, a quale missione il Signore lo aveva chiamato e gli chiese di poter tornare in Egitto per rivedere i suoi fratelli. Poiché avrebbe potuto rimanere a lungo in Egitto, sembrò cosa ovvia che portasse con se la moglie e i figli.
Durante il viaggio, deve pernottare in un albergo e lì si sente molto male. Che cosa vuoi farci capire il Signore? Forse che egli non ha circonciso suo figlio. Allora Zippora, sua moglie, esegue sul figlio quel piccolo intervento, ma con astio verso Mosè e lo chiama «sposo di sangue». Ed è questa l'occasione perché ella, pi...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Aprile.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.