domenica 16 gennaio 2022
  • 0
   
il Timone N. 143 di Maggio 2015

Pakistan, la madre di tutte le persecuzioni

PAKISTAN. LA MADRE DI TUTTE LE PERSECUZIONI
Di Marta Petrosillo
La discriminazione contro i cristiani si impara da sempre fin dai libri di scuola, e la legge sulla blasfemia è diventata lo strumento per qualsiasi arbitrio e giustizia sommaria.
I casi di Asia Bibi, che rischia l’esecuzione, e Shama e Shazad Masih, bruciati vivi in una fornace di mattoni.
“Siete liberi di andare al tempio, alla moschea o  in qualsiasi altro luogo di culto. La vostra religione non ha nulla a che fare con gli affari dello Stato. Diamo inizio ad un'era in cui non vi è discriminazione”. Così Muhammad Ali Jinnah parlava all'Assemblea costituente pachistana 1'11 agosto 1947. Purtroppo pe...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Maggio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.