martedì 20 febbraio 2024
  • 0
   
il Timone N. 52 di Aprile 2006

Quel delitto chiamato aborto

 

Un magistrato francese ricorda che l’aborto è un omicidio. E che votare per un politico antivita significa diventare complici dei suoi delitti. Il mondo reagisce, ma c’è poco da strillare: bisogna chiamare le cose con il proprio nome.
Votare un politico che è favorevole a leggi contro la vita umana è una grave forma di complicità con l’omicidio. Si tratta di una verità elementare e, per intenderci, lo dimostriamo con un esempio paradossale: poniamo che un politic...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Aprile.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.