giovedì 22 febbraio 2024
  • 0
di Maurizio Blondet
il Timone N. 31 di Marzo 2004

Senza fede non c’è arte

Le osservazioni dell’intellettuale ebreo Israel Shamir: l’arte vera è quella figurativa «unita indissolubilmente al tempio e alla chiesa, forma squisita di venerazione, che proclama l’affinità fra Dio e l’uomo. La sacralità in Europa è inevitabilmente cristiana».
Ebreo, Israel Shamir è uno dei più liberi e franchi saggisti che mi sia accaduto di leggere di recente. Russo nato a Leningrado, vive in Israele da poco: forse per questo guarda la civiltà mediterranea tradizionale con uno sguardo nuovo, per noi che ci viviamo in mezzo assuefatti alle sue antiche bellezze. Parla rapito di Nafplion, cittadina greca costrui...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.