martedì 27 febbraio 2024
  • 0
   
il Timone N. 18 di Marzo 2002

Severino Boezio

 

 

Si oppose alla barbarie e all’ingiustizia e perì martire anche perché era cattolico. La vicenda esemplare di un filosofo cristiano, capace di coniugare fede e ragione, filosofia e teologia.

 

“Per vedere ogni ben dentro vi gode / l’anima santa che ‘I mondo fallace / fa manifesto a chi di lei ben ode: / lo corpo ond’ella fu cacciata giace / giuso in Cieldauro; ed essa da martiro / e da essilio venne a questa pace”: sono i versi del canto X del Paradiso dedicati da Dante a Severino Boezio, la grande personalità che fece da vera e p...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.