sabato 2 marzo 2024
  • 0
   
il Timone N. 56 di Settembre 2006

Sul jihad il Papa non ha sbagliato

 

 

 

Non è corretto considerare primario nell’islam il significato di jihad come “sforzo spirituale di vivere bene”. La guerra santa dei musulmani, invece, comporta la violenza.

Dopo il magistrale discorso di Benedetto XVI a Regensburg del 12 settembre 2006, i fondamentalisti Fratelli Musulmani e gli islamologi “buonisti” alla Gilles Kepel, consigliere di Chirac (il cui articolo è stato tempestivamente tradotto da Repubblica), seguiti da diversi politici italiani dell’Unione, hanno chiesto al Papa di ammettere di essersi sbagliato sul rapporto fra islam ...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Settembre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.