martedì 16 aprile 2024
  • 0
di Stefano Biavaschi
il Timone N. 101 di Marzo 2011

Tra il potere e Dio

 

Come reagì Roma quando Pilato dovette riferire riguardo alle vicende di Cristo? A quel tempo era imperatore Tiberio, che governò dal 14 al 37 d.C.; Eusebio da Cesarea nella sua Historia Ecclesiastica racconta che «quando il miracolo della Resurrezione del nostro Salvatore e la sua ascesa al cielo erano ormai noti ai più, Pilato, secondo un’antica usanza che imponeva ai governatori di comunicare all’imperatore ciò che di nuovo accadeva nei loro territori affinché egli fosse al corrente di ogni cosa, riferì all’imperatore Tiberio i fatti riguardanti la resurrezione dai morti del nostro Salvatore Gesù, ormai nota a tutti gli abitanti dell’intera Palestina. Informandolo degli altri ...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.