sabato 24 febbraio 2024
  • 0
   
il Timone N. 25 di Maggio 2003

Un ragazzo martire: Rolando Rivi

 

Il suo papà, a distanza di molti anni, lo chiamava ancora” il mio pretino tanto buono e studioso” e si commuoveva fino alle lacrime a parlare di lui. Il “pretino” si chiamava Rolando Rivi ed era nato il 7 gennaio 1931 a S. Valentino di Castellarano (Reggio Emilia), figlio di Roberto Rivi e di Albertina Canovi, agricoltori ricchi di fede. C’era tanta neve all’intorno, in quei giorni, e nella sua casa di campagna sulla collina del “Poggiolo” ci fu festa umile e lieta.
Nella sua famiglia, c’era vita cristiana intensa e lui crebbe respirando questo clima colmo di Dio: assai vivace, imparò presto a camminare e guai a chi voleva prenderlo in braccio, divertito più che mai a ...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Maggio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.