mercoledì 28 ottobre 2020
  • 0
NEWS 5 novembre 2014    
Cosa bolle al di là  delle Alpi: un parroco svizzero benedice una coppia lesbica in un simil matrimonio

Bürglen è un paesino svizzero di 3.979 abitanti nel Canton Uri, diocesi di Coira. In ottobre il parroco Wendelin Bucheli (nella foto) ha benedetto una coppia di donne legate da un rapporto saffico, in una forma, ha spiegato il sacerdote al settimanale locale Urner Wochenblatt, «che non si discosta troppo da un matrimonio». E, ha aggiunto, ma non ce n’era bisogno, «se devo essere sincero, non mi è dispiaciuto».

Don Bucheli ha detto di essersi interrogato a lungo sul tema, da quando era sacerdote in diocesi di Friburgo, ma di non aver mai dovuto prendere una decisione, fino alla recente richiesta delle sue due, presumibilmente, parrocchiane. Della cosa ha parlato con un amico teologo gesuita e la domanda decisiva è stata: «Posso negare questa benedizione in nome e per volontà del Signore?» quando «al giorno d’oggi vengono benedetti animali, auto e perfino armi? Perché non si può benedire anche una coppia che vuole percorrere la propria strada con Dio?».

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: