sabato 2 marzo 2024
  • 0
«Così io, apprendista diavolo, combatto la gioia coniugale»
NEWS 16 Gennaio 2024    di Cecilia Galatolo

«Così io, apprendista diavolo, combatto la gioia coniugale»

Per gentile concessione dell’Autrice, pubblichiamo un estratto dell’introduzione di L’arte di rovinare i matrimoni: La missione di un giovane apprendista diavolo (Mimep Docete, 2023), brillante libro di Cecilia Galatolo.

*****

Non so se avete mai sentito, in qualche omelia ascoltata dai vostri preti (magari una di quelle poche volte in cui non dormivate sulla panca della chiesa), che anche i demoni vanno a scuola. Suppongo di no: sono veramente tante le cose che non sapete e che nessuno vi dice sul nostro conto. Forse qualcuno di voi conosce il mio “amico” Berlicche (amico, ovviamente, per modo di dire: all’inferno l’amicizia non esiste) e quindi sa che i demoni più esperti si prestano ad istruire i più giovani e ignoranti… ma, sicuramente, la maggior parte di voi non ha la minima idea di come funziona l’apprendistato quaggiù […]

Dovete sapere che presto affronterò l’esame più importante da quando mi sono trasformato in un diavolo (prima ero un angelo luminosissimo, ma non ho intenzione di raccontarvi il mio passato). Mi attende la prova finale, che sosterrò per poter diventare poi, a tutti gli effetti, un demone disturbatore della purezza e della gioia coniugale. Scusate… ho parlato tanto, fino a questo momento, eppure mi sono accorto di non essermi ancora presentato. Il mio nome è Zecca. O meglio, è il nome che mi è stato assegnato quando mi sono unito al gruppo dei ribelli. Rispecchia la missione che ho ricevuto.

 Ciò a cui aspiriamo di più (può sembrare triste), noi abitanti dell’inferno, da quando non abbiamo più una vera ragione per esistere, è diventare dei parassiti. Appiccicarci a voi e rendere la vostra vita impossibile ci distrae dalla condizione disperata in cui siamo finiti. Avete presente le mosche e le zanzare che si aggirano nella vostra stanza, di notte, mentre voi vorreste solo dormire beati? Ecco, noi siamo questo, ma nelle vostre relazioni, nelle vostre famiglie, nei vostri ambienti di lavoro. E prima di tutto nei vostri pensieri, nei vostri sentimenti. Siamo delle sanguisughe. Desiderate la felicità, la concordia, il rispetto? Noi veniamo a seminare zizzania […] Dopo tre anni di studio, ho conseguito la laurea che mi permetteva di diventare “disturbatore di base”.

Tutto ciò che possiamo fare con quel titolo, senza proseguire con la specialistica, è generare ansia e frustrazione qua e là, suscitare chiacchiere di paese, far sì che degli amici si fraintendano e poco altro. Cose comunque importanti, che contribuiscono a deturpare le comunità degli uomini, ma io sono sempre stato ambizioso: desideravo proseguire e specializzarmi in qualcosa. Eccellere: questa è la mia parola d’origine. Così, dopo un’estate di tentennamenti, dubbi e ripensamenti, alla fine ho deciso la strada da prendere e mi sono iscritto nella scuola di Asmodeo. La branca che si occupa di distruggere la purezza e la famiglia era quella che mi attirava di più. Come dite? Davvero non conoscete questo demone potente e non sapete cosa fa? Beh, allora avrete modo di scoprirlo in queste pagine… (Fonte foto: Pexels.com)

*****

ABBONATI ALLA RIVISTA


Potrebbe interessarti anche