sabato 05 dicembre 2020
  • 0
NEWS 29 maggio 2014    
Gioia per i bimbi congolesi arrivati in Italia. Pochi ricordano quelli finiti col trucco a coppie gay

«Commozione, abbracci e lacrime ai piedi della scaletta dell'aereo militare che ha portato a Roma dal Congo i 31 bambini adottati da famiglie italiane, per mesi bloccati da problemi burocratici». Così scriveva ieri l’Ansa, che non si premurava tuttavia di ricordare da cosa fossero dipesi questi «problemi burocratici».

Lo spiegava tra gli altri il Gazzettino qualche mese fa:

«Le adozioni col trucco. Un paio di furbate messe a segno dai mesi scorsi da alcune coppie canadesi e americane hanno contribuito a irrigidire l'atteggiamento delle autorità congolesi nei confronti delle adozioni all'estero. Due bambini adottati a Kinshasa sono infatti finiti in famiglie di gay; cosa che ha letteralmente mandato su tutte le furie il governo del Congo che vieta da sempre questo tipo di affidamenti. Da qui la scelta della linea dura». 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: