domenica 07 agosto 2022
  • 0
NEWS 1 Aprile 2022    di Redazione

Il cardinale Scherer critica la posizione ambigua di Lula da Silva sull’aborto

Secondo Aci Prensa, il 24 marzo, durante un’intervista alla radio Super 91.7 FM, l’ex presidente del Brasile e attuale candidato alla presidenza ha dichiarato: «Io, Lula, padre di cinque figli, sono contrario all’aborto e lo sono sempre stato. Ora, il capo dello stato deve trattare la questione come salute pubblica. Personalmente, questo è il mio pensiero, ma come affronterò l’aborto da capo di stato?»

E ha aggiunto: «Molte persone sono contrarie all’aborto, ma corrono in altri paesi per farlo in segreto, mentre le donne muoiono per strada. Sta allo Stato dare a queste persone la capacità di un trattamento dignitoso, questo è il ruolo dello Stato». Allo stesso modo, il candidato ha assicurato che «non ho paura di questioni controverse come l’aborto» e ha annunciato che «quando verrà presentato, sarà discusso nell’apposito forum, che è il Congresso nazionale». Secondo un sondaggio dell’Istituto Orbis la legalizzazione dell’aborto è sostenuta solo dal 16,6% della popolazione brasiliana.

In risposta alle dichiarazioni di Lula, il cardinale Scherer ha ricordato che «l’aborto, praticato individualmente o promosso dallo Stato, finisce sempre per causare la soppressione di vite umane». Nonostante ACI Digital abbia chiesto un colloquio alla Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile (CNBB) per commentare il discorso della candidata Lula Da Silva, l’episcopato ha risposto che «non commenta il discorso dei candidati». Le elezioni in Brasile si terranno il 2 ottobre di quest’anno e si prevede di eleggere il nuovo presidente, vicepresidente e membri del Congresso nazionale. (Fonte)


Potrebbe interessarti anche