domenica 29 novembre 2020
  • 0
NEWS 14 maggio 2014    
«La Croce è il paradosso assoluto». Un vescovo striglia la nostra tiepidezza di fronte ai martiri

«Il nostro tempo è costellato di martiri e di martirii: nella libertà ricevuta senza memoria rischia di perdersi il senso stesso del fare e del costruire insieme. La Croce è il paradosso assoluto, l’ultima possibilità, anche civile, di riscatto. Per onorare tutti i sacrifici, ai quali si devono la vita e la dignità che l’uomo contemporaneo spesso spreca, ed al tempo stesso per riscoprire il più elementare ma genuino significato di libertà, testimoniare con coraggio l’integralità della fede è la strada da seguire, l’unica possibile. “L’esempio di Pietro e Giovanni ci aiuta, ci dà forza”, ricordava qualche tempo fa proprio Papa Francesco, aggiungendo: “Questo  dà forza, a noi, che alle volte abbiamo la fede un po’ debole. Ci dà la forza di testimoniare con la vita la fede che abbiamo ricevuto, questa fede che è il dono che il Signore dà a tutti i popoli”». Mons. Vincenzo Bertolone, arcivescovo di Catanzaro-Squillace.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: