domenica 29 novembre 2020
  • 0
NEWS 22 maggio 2014    
«Quaerere Deum»: cosa i monaci hanno costruito una civiltà , cercando l’essenziale e il definitivo
«Ciò che ha fondato la cultura dell’Europa, la ricerca di Dio e la disponibilità ad ascoltarLo, rimane anche oggi il fondamento di ogni vera cultura».
 
Con queste parole Benedetto XVI concludeva il suo capitale discorso al Collège des Bernardins, davanti alle più autorevoli e note personalità della cultura accademica francese, il 12 settembre 2008.
 
«Quaerere Deum». Era questo l’atteggiamento con cui i monaci medievali si ponevano di fronte alla realtà: «Dalle cose secondarie volevano passare a quelle essenziali, a ciò che, solo, è veramente importante e affidabile: (...) dietro le cose provvisorie cercavano il definitivo». La loro non era una ricerca al buio, perché Dio aveva spianato una via, e il loro compito era di seguire questa via: «nella Parola biblica Dio è in cammino verso di noi e noi verso di Lui».
 
Un accompagnamento a quelle parole è sicuramente lo splendido video realizzato dalla comunità dei Benedettini di Norcia, dei quali abbiamo già parlato qui. Comunità che quest’anno sarà la tappa conclusiva del III pellegrinaggio internazionale del Populus Summorum Pontificum, il prossimo 26 ottobre.

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Per navigare controcorrente.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: