giovedì 21 novembre 2019
  • 0
il Timone N. 188 di Ottobre 2019
Il catastrofismo ambientalista inquina…

I mass media, racconta Raffaella Frullone, hanno ormai deciso che solo una decrescita ci salverà da un’apocalisse imminente, e l’uomo, se non lo comprende, è il  vero problema. Da eliminare.

Ma è davvero questa la «conversione ecologica» a cui siamo chiamati? Solo con un riferimento al Creatore, che ci consegna il creato per il bene e la felicità, scrive Giorgio Carbone, è possibile guardare alla natura in modo giusto. Altrimenti ogni decrescita sarà solo infelice. L’uomo, dotato di ragione e volontà, è chiamato ad amministrare e sviluppare il creato per il bene, vigilando sul proprio cuore.

Provocatoriamente facciamo l’ode alla plastica con Gianni Fochi, l’ode a fitofarmaci e ai concimi con Giuseppe Bertoni e persino l’ode al petrolio, con Franco Battaglia. Tre professori che ci ricordano come non si possa mai buttare via il bambino con l’acqua sporca e l’uomo con la sua ragione non è mai il problema…

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Ottobre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.

Potrebbe interessarti anche

 

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: