domenica 25 agosto 2019
  • 0
NEWS 8 gennaio 2016    
Delirio animalista: da un tribunale pretendevano il riconoscimento del copyright a un macaco

Hanno fatto il giro del mondo: la scimmia e il suo caspita di selfie. Nel 2011, rubata la macchina fotografica a un professionista, Naruto, un macaco di 6 anni dell’isola di Sulawesi in Indonesia, si era accidentalmente immortalato. Wikipedia ha presto pubblicato l'immagine, ma agli animalisti dell'associazione Peta è saltata la mosca al naso perché a Naruto non erano stati riconosciuti i diritti d'autore... Tanto da trascinare tutti in tribunale a San Francisco.

La farsa a giunta a epilogo il 6 gennaio quando un giudice federale ha stabilito che il copyright del famoso scatto non appartiene all’animale.

Il mondo in cui viviamo è questo: quello che pretende il riconoscimento per via legale del copyright fotografico a una scimmia pulciosa di una sperduta foresta di chissaddove, mentre milioni di bambini massacrati quotidianamente dall'aborto vengono definiti meri "grumi di cellule"...

Acquista il timone

 

Acquista la versione cartacea

Riceverai direttamente a casa tua il mensile di formazione e informazione apologetica, fede e ragione per non perdere la rotta

Acquista la versione digitale.

Se desideri leggere Il Timone direttamente dal tuo PC, da tablet o da smartphone. Articoli brevi e di facile lettura, per conoscere la verità dei fatti e capire la realtà.

 

Resta sempre aggiornato, scarica la nostra App: