sabato 01 ottobre 2022
  • 0
di AA. VV.
il Timone N. 215 di Marzo 2022

Baby sboom, la bomba cade in Italia

La bomba demografica è stata sganciata e i suoi effetti si producono inesorabili nel tempo. Il lungo inverno delle culle vuote produce un’Italia anziana e un’Europa sempre più vecchio continente.

Il presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo snocciola i numeri: «Intorno al 2050 si rischia un numero di decessi che è oltre il doppio rispetto al numero di nuovi nati» e l’immigrazione da sola non risolve il problema.

Lo statistico Roberto Volpi ci porta a fare un viaggio nell’Italia del 2050, il Paese della terza età. I bambini e i ragazzi fino a 14 anni saranno 6,3 milioni, mentre gli anziani over 65 saliranno fino a 18, 9 milioni: cosa accadrà a scuola, sanità e servizi socio-assistenziali?

Giuliano Guzzo ha chiesto come se ne esce da questo panorama a Massimo Gandolfini, Marina Terragni, Marina Casini, Jacopo Coghe, Diego Fusaro e Carlo Giovanardi.

E quali saranno le conseguenze sociali e geopolitiche per l’Europa sempre più vecchio continente? Si annuncia, scrive Giulio Meotti, un apparato gerontocratico sempre più in balia di potenze esterne…

Per leggere il dossier acquista Il Timone o abbonati

 

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.