lunedì 15 aprile 2024
  • 0
di Rosanna Brichetti Messori
il Timone N. 95 di Luglio 2010

Biopolitica. Una nuova dimensione del potere

 

 

Un potere statale sempre più invasivo pretende di legiferare sulla vita e sulla morte dell’uomo e quasi sempre lo fa contro l’uomo stesso, i cui diritti precedono ogni autorità umana

 

La biopolitica è una dimensione nuova del potere e indica il modo in cui quest’ultimo cerca di condizionare la vita della popolazione in tutti i suoi aspetti. Sono in molti a sostenere che i problemi legati alla bioetica sono dirimenti per chi si occupa di politica.
Tra questi, grande è il rilievo dello sviluppo delle nuove tecnologie applicate alla medicina legata alla riproduzione: la fecondazione medicalmente assistita e la genomica.
Considerando la ...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Luglio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.