mercoledì 21 febbraio 2024
  • 0
di Roberto Beretta
il Timone N. 41 di Marzo 2005

Bugiardi, tanti. Pentiti, pochi.

Bisognerebbe pubblicare oggi le menzogne scritte ieri. Ci sarebbero molte sorprese. Ne parla Lucio Lami, un giornalista “fuori dal coro”.

«Dicevo quel che volevo credere, chiudevo volutamente gli occhi di fronte alla realtà dei fatti, per iIIudermi con le fantasie.
Il nostro errore è stato applaudire alla violenza rivoluzionaria pensando che servisse a liberare l’uomo. Ma chiudevamo gli occhi e il cuore alle invocazioni di quelli che erano oppressi dalla rivoluzione».
Questo mea culpa lo ha scritto Jean Lacouture, già fan dei vietcong, anni dopo aver constatato il fallimento del...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.