martedì 27 luglio 2021
  • 0
di Stefano Biavaschi
il Timone N. 136 di Settembre 2014

Catechismo. La virtù contemplativa

 

A motivo della sua trascendenza, Dio non può essere visto quale è “se non quando egli stesso apre il suo Mistero alla contemplazione immediata dell'uomo e gliene dona la capacità” (CCC 1028).

La vera natura dell'uomo è dunque quella contemplativa, e solo quando si è in possesso della virtù contemplativa si raggiunge la propria pienezza. Tale virtù è un dono speciale della grazia, che viene offerto a tutti, anche se conosciut...

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Settembre.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.