giovedì 29 febbraio 2024
  • 0
   
il Timone N. 132 di Aprile 2014

Cinque anni di dolore e morte

La voce di Benedetto XV si è alzata chiara e forte contro la Grande Guerra, l’«inutile strage». Ma i cattolici del continente si muovevano fra l’insegnamento del Papa e il nazionalismo dei rispettivi Stati


1914. La fine della Belle Époque

L’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando pretendente designato al trono dell’Impero asburgico (28 giugno 1914), da parte del terrorista nazionalista serbobosniaco Gavrilo Princip, pone fine a una lunga stagione di pace e di sviluppo economico chiamata Belle Époque, l’epoca bella che segna il periodo che inizia con la fine della guerra franco-prussiana nel 1870. È un’epoca senza guerre ...

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Aprile.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.