sabato 13 aprile 2024
  • 0
di AnnaMaria Cenci
il Timone N. 17 di Gennaio 2002

Dio parla ad Abramo

 

 

 

È proprio scritto così: «Fu rivolta ad Abram in visione questa parola del Signore: “Non temere, Abram, lo sono il tuo scudo, la tua ricompensa sarà molto grande”». Abramo vede colui che gli parla: è il suo Dio. E, nonostante tale annuncio, Abramo osa manifestargli la sua grande, intima sofferenza: «a me non hai dato discendenza»: infatti, Sara, sua sposa, era sterile. Ed ora accade l’ineffabile. Il Signore è accanto ad Abramo nella sua tenda. È notte. È scritto che egli “lo condusse fuori e gli disse: Guarda in cielo e conta le stelle, se riesci a contarle” e soggiunse: “Tale ...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Gennaio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.