lunedì 24 gennaio 2022
  • 0
di Rino Cammilleri
il Timone N. 113 di Maggio 2012

Elena Aiello



Nata nel 1895 in casa di un sarto di Montalto Uffugo (Cosenza) che aveva in tutto nove figli. Elena studiò dalle suore, ma nel 1905 rimase orfana di madre e dovette aiutare nel laboratorio casalingo. L’«inutile strage» della Grande Guerra (parole di Benedetto XV) ebbe il colpo di grazia con la terribile epidemia «spagnola», che in Calabria, terra di sottosviluppo, infuriò particolarmente. Elena aiutava le suore anc...

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Maggio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.