venerdì 02 dicembre 2022
  • 0
di Eugenio Corti
il Timone N. 65 di Luglio 2007

I severi costumi di Roma repubblicana

 

 

L'invincibile esercito di Roma non tollerava debolezze nel campo morale. Il cedimento in battaglia per viltà o timore era punito con la morte. E così anche le pratiche omosessuali tra soldati.

 

 

Si parla frequentemente della corruzione presente in Roma nell’epoca imperiale. In tal modo, molti finiscono per ignorare che nell’epoca precedente, quella repubblicana, che vide Roma imporsi al mondo intero, i suoi costumi erano invece molto rigorosi. E ciò fu un elemento che contribuì a rendere praticamente invincibile l’esercito romano.
A quell’epoca, in Roma la vita civile e quella militare erano così...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Luglio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.