lunedì 22 luglio 2024
  • 0
di Matteo Andolfo
il Timone N. 241 di Luglio 2024

«I teologi oggi ignorano che cosa sia la Messa»

Martin Mosebach è senza dubbio uno tra gli scrittori tedeschi più importanti dei giorni nostri. Lo dimostra sia la grande varietà della sua produzione – ha scritto romanzi, racconti, poesie, libretti per opera e saggi su arte e letteratura, reportage e argomenti religiosi, storici e politici -, sia i numerosi premi che ha conseguito, tra cui quello della Fondazione Konrad-Adenauer-Stiftung del 2013. Inoltre, tra i meriti di Mosebach c’è quello di seguire con particolare attenzione il tema della liturgia e della fede.

A questo proposito, sul nuovo numero di Timone i lettori possono leggere la lunga intervista esclusiva fatta a questo intellettuale da Matteo Andolfo, e tradotta da Leonardo Allodi. A partire da quanto scritto in tanti suoi libri, come Eresia dell’informe. La liturgia romana e il suo nemico (Cantagalli, 2023), in questa intervista Mosebach esamina la situazione di crisi in cui versa in Occidente la Chiesa, mettendo in luce il grande influsso che in questo processo ha la decadenza liturgica e il fatto che oggi tanti teologi, di fatto, ignorino «che cosa sia la Messa».

Per leggere l’intervista acquista Il Timone o abbonati

 

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Luglio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.