lunedì 15 aprile 2024
  • 0
di AA. VV.
il Timone N. 237 di Marzo 2024

La differenza tra risurrezione e reincarnazione

In Thailandia gli infermi sono rifiutati e discriminati, alla base di questo scarto ci sono leggi buddhiste che classificano la disabilità come una “punizione” per il male praticato in vite precedenti. Accanto a loro ci sono però i missionari cattolici.

Stefania Di Pietro racconta l’esperienza del Centro Saint Joseph, gestito dalla fondazione Pime Onlus di Milano, che oggi accoglie 800 giovani e lancia un messaggio: «Nessun essere umano è destinato alla disperazione».

Suor Angela Bertelli è stata in Thailandia per 16 anni, dal 2000 al 2016. Fisioterapista e infermiera presso la Casa degli Angeli, diocesi di Bangkok, anche lei a contatto con gli “scartati”: «Questa esperienza mi ha fatto apprezzare la sconvolgente e preziosissima novità che Gesù ci ha regalato». Dove ogni religione e filosofia fuggono, lì c’è Cristo.

Ma cosa distingue nel profondo risurrezione e reincarnazione? Può un cristiano credere alla reincarnazione, come attestano diverse indagini demoscopiche? La risposta di don Marco Vanzini, professore di teologia alla Pontificia università della Santa Croce.

Per leggere il dossier acquista Il Timone o abbonati

 

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.