lunedì 26 febbraio 2024
  • 0
di AA. VV.
il Timone N. 226 di Marzo 2023

La guerra alla donna

Una clamorosa contraddizione. È quella che si osserva nell’Occidente che, da un lato, vede mai come oggi esaltata, almeno a parole, la dignità della donna – nel lavoro, nella carriera e nella società -, e che, dall’altro, veicola però valori in perfetta antitesi all’identità femminile. Dalla promozione dell’aborto e del gender fluid, fino – in particolare con l’utero in affitto – alla gravissima mercificazione della maternità e all’ostilità della cultura cristiana, appare come più che sul piedistallo la donna sia in realtà nel mirino.

Per smascherare queste logiche di avversione alla dignità femminile, il Timone di marzo ha scelto di dare la parola a tre donne: la giornalista Raffaella Frullone – che rivendica il suo essere donna in un tempo in cui proprio la parola «donna» pare diventata politicamente scorretta – la scrittrice Susanna Bo – la quale rivendica invece il suo essere madre e autrice di successo in un’epoca in cui sembra che la donna è sempre più posta davanti ad un bivio: o la famiglia o il lavoro -, e Marina Nalesso, conduttrice Rai che racconta la sua testimonianza di giornalista finita sotto attacco per aver condotto dei telegiornali nazionali sfoggiando il santo Rosario.

Accompagna ed impreziosisce questo già ricco dossier uno stimolante contributo di Francesco Agnoli, il quale si è confrontato con una domanda quanto mai scomoda: davvero la Chiesa e il cristianesimo – come si sente spesso dire – sono ostili alla donna? Apparentemente, un simile quesito non può che avere una risposta affermativa. Peccato che i riscontri antropologici, storici e sociali vadano in una direzione opposta. Se ne ricava che sì, una guerra contro la donna è purtroppo davvero in corso. Ma non certo per responsabilità della cultura cristiana che, come duemila anni fa, prende convintamente le difese dell’”altra metà del cielo”.

Per leggere questo dossier acquista Il Timone o abbonati

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Marzo.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.