venerdì 22 ottobre 2021
  • 0
di Massimo Caprara
il Timone N. 42 di Aprile 2005

Le foibe della vergogna

 

 

Per oltre 50 anni dopo la seconda guerra mondiale le vittime delle foibe sono state dimenticate. Migliaia di civili italiani uccisi dai partigiani comunisti jugoslavi del maresciallo Tito.
E Togliatti scelse di stare «dalla parte non italiana».

 

 
 

Per "foibe" si intendono le profonde fenditure che costituiscono un aspetto tipico del territorio carsico al fondo di doline e depressioni che l'erosione millenaria delle acque ha scavato nella roccia. Esse sono il luogo in cui è stato perpetrato uno dei più barbari eccid...
Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Aprile.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.