mercoledì 29 giugno 2022
  • 0
di Stefano Biavaschi
il Timone N. 105 di Luglio 2011

Le prime persecuzioni

 

 

 

Tra la fine del primo secolo e l’inizio del secondo il cristianesimo si stava già diffondendo in modo dirompente nelle terre dell’Impero Romano. Il fenomeno cominciava a preoccupare le autorità, anche perché minava la religione di Stato, cioè il paganesimo, che attraverso il culto della dea Roma e del divino Imperatore permetteva di mantenere il controllo di popoli molto eterogenei. I governatori locali avevano cercato di arginare la nuova fede nell’unico Dio fatto uomo, ma i loro mezzi, anche se spesso feroci, non ottenevano i risultati sperati. Plinio il Giovane, governatore attorno al 111-113 della Bitinia (attuale Turchia...

Per leggere l’articolo integrale, acquista il Timone di Luglio.
Acquista una copia de il Timone in formato cartaceo.
CARTACEO
Acquista una copia de il Timone in formato digitale.